menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cure sanitarie per le famiglie povere," a San Girolamo inaugurato il centro 'So.San'

Aperto ufficialmente un piccolo 'hub' dove i cittadini indigenti, segnalati da servizi sociali e Caritas, potranno ricevere supporto da medici e professionisti. Il progetto è realizzato da Solidarietà Sanitaria Lions Onlus: "Molti, purtroppo, rinunciano a curarsi a causa della crisi"

Un vero e proprio hub dove gli indigenti potranno ricevere alcune cure sanitarie di base o essere poi smistati e quindi visitati da altri medici in altre strutture: sono giò circa una trentina le persone che hanno utilizzato il centro 'Maria Ausiliatrice' di San Girolamo, realizzato grazie all'impegno di So.San, Solidarietà Sanitaria Lions-Onlus, attivo da alcune settimane in una palazzina del Lungomare IX Maggio, ufficialmente inaugurato ieri, alla presenza, tra gli altri, alla presenza delle Istituzioni (Comune e Prefettura). La struttura, messa a disposizione proprio dalle suore di Maria Ausiliatrice, costituirà un presidio importante in un quartiere difficile dove vi è presente un numero considerevole di famiglie con reddito bassissimo: "Funzionerà - spiega Salvatore Trigona, presidente Solidarietà Sanitaria Onlus - da rete con diversi medici professionisti che metteranno a disposizione il loro tempo per attività di assistenza a persone segnalate da servizi sociali, Caritas e religiosi". I locali del centro di San Girolamo forniranno anche supporto ad alcuni migranti, in base ad accordi con la Prefettura.

La So.San, attiva dal 2003, ha effettuato, negli anni, circa 88 missioni in tutti i continenti ma dal 2012 ha focalizzato l'attenzione anche sull'Italia: "Abbiamo portato assistenza - afferma Trigona - in paesi come Haiti, India, Brasile, Moldavia, ma negli ultimi anni abbiamo deciso di realizzare iniziative anche qui. Da noi se si superano i 6mila euro di reddito bisogna pagarsi le cure sanitarie e abbiamo notato come diverse famiglie con genitori separati, esodati e disoccupati, non riescono più a far fronte ai problemi di salute, rinunciando, a volte, ad andare da medici, oculisti e dentisti. I ticket spesso sono un ostacolo. Da parte nostra cerchiamo di fornire il massimo supporto possibile ed è per questo che abbiamo aperto diversi centri da nord a Sud. In Puglia siamo già presenti, ad esempio, ad Acquaviva, dove ci è stato affidato uno spazio all'interno del locale ospedale, in cui i medici, al termine del loro orario lavorativo, effettuano assistenza. Tutti però possono collaborare con noi, contattando direttamente l'indirizzo email segreteria@sosan-lions.it oppure il numero di telefono 3391833399". Nelle prossime settimane è prevista l'apertura di un centro anche a Foggia, nelle vicinanze dell'Ospedale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento