Cronaca

Il Patriarca di Costantinopoli a Bari, visita nel segno di San Nicola

L'arrivo di Bartolomeo I in occasione dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono, il 5 e 6 dicembre. Nel corso della visita, l’arcivescovo di Bari affiderà alla comunità greco-ortodossa la chiesetta del Sacro Cuore in corso Cavour

Una visita importante, "un tassello ulteriore - come sottolineato dal priore-rettore della Basilica di San Nicola, Ciro Capotosto - nel mosaico del mondo dell’ecumenismo, dei rapporti tra cristiani cattolici e ortodossi". Il 5 e 6 dicembre, in concomitanza con la festività di San Nicola, il Patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I, sarà in visita a Bari. Un incontro, quello nel capoluogo pugliese, che segue quello dello scorso aprile con Papa Francesco, sull'isola greca di Lesbo.

Una presenza, ha evidenziato l’arcivescovo di Bari-Bitonto, mons. Francesco Cacucci, presentando il programma delle due giornate, che testimonia l'attenzione del Patriarca di Costantinopoli per San Nicola. Cacucci ha anche ricordato la "giornata all’insegna dell’ecumenismo e nel nome di San Nicola" vissuta insieme a Myra dopo la sua elezione, nel 1992. "Questo momento - ha aggiunto - è un coronamento di un cammino lungo e colmo di tanta disponibilità da parte del Patriarca Bartolomeo". 

La visita barese di Bartolomeo I si aprirà ufficialmente alle 10.30 del 5 dicembre: l'arcivescovo di Costantinopoli inaugurerà l’anno accademico della facoltà teologica pugliese tenendo una 'lectio magistralis', per poi ricevere il premio ecumenico 'San Nicola'. La giornata proseguirà alle 18 con i vespri nella chiesa del Sacro Cuore, in corso Cavour, che, durante la celebrazione, sarà affidata dall’arcivescovo di Bari alla comunità greco-ortodossa, nella persona del metropolita Gennadios, arcivescovo ortodosso d’Italia e Malta.

Infine, alle 18 di martedì 6 dicembre, Bartolomeo I assisterà alla concelebrazione eucaristica nella Basilica di San Nicola per la solennità del Santo Patrono, presieduta dall’arcivescovo Cacucci. Al termine della Santa messa il Patriarca scenderà in cripta per venerare le reliquie del Santo.

E intanto, dalla Cei giunge la scelta di rendere 'obbligatoria' la memoria di San Nicola. La novità è stata comunicata ai vescovi con una lettera del presidente della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco: dal 2017, tutte le chiese italiane celebreranno San Nicola nel giorno del 6 dicembre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Patriarca di Costantinopoli a Bari, visita nel segno di San Nicola

BariToday è in caricamento