Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca San Paolo / Viale delle Regioni

Case popolari senza riscaldamento da 30 anni, la protesta al San Paolo

La protesta delle famiglie delle 4 palazzine Iacp del prolungamento viale delle Regioni, al San Paolo. Immediata la risposta dell'Istituto: "Contattiamo l'Amgas e si parte con l'allacciamento al gas"

Niente riscaldamento in casa da 30 anni. E’ questa la condizione in cui vivono le 35 famiglie che popolano le 4 palazzine del prolungamento di viale delle Regioni, al quartiere San Paolo, nella zona nord di Bari. Il freddo pungente di questi giorni, però, ha fatto ‘saltare il tappo’ e i residenti non possono sopportare oltre visto che sono costretti a stare in casa con giubbotti, sciarpe, guanti e cappelli. “E’ possibile vivere cosi?”.

“Non possiamo abitare una casa sprovvista del riscaldamento, della caldaia e dell’acqua calda”, spiega la signora Antonietta, da ‘una vita’ in quegli stabili, con un marito e tre figli di cui uno sposato e con prole che, in attesa di una nuova casa di proprietà, approfitta dell’ospitalità di sua madre. “Mio figlio, che ha un bambino piccolo, si è dovuto spostare, in questi giorni, da sua suocera. Il piccolo rischia di prendersi una polmonite se resta qui”. Un po’ come è successo, ci racconta ancora, ai figli della signora che abita in un altro appartamento della stessa palazzina: “I bambini della nostra vicina hanno la bronchite e questo freddo certo non li aiuta a guarire”. Ma il problema non sono solo i figli: “In questi stabili ci sono anche anziani e disabili che hanno bisogno di essere accuditi in un ambiente caldo e confortevole”.

E qui arriva la provocazione della signora Antonietta: “Visto che nessuno sente il nostro grido d’allarme, invitiamo il sindaco Michele Emiliano a venire a dormire qui, da noi. Può scegliere qualsiasi casa di suo gradimento, tanto la situazione non cambia”.

“Lo sappiamo che lì ci sono delle carenze ma siamo pronti ad attivarci per risolverle nel più breve tempo possibile”. La disponibilità del direttore dello Iacp, Sabino Lupelli, sull’emergenza riscaldamento nelle palazzine di viale delle Regioni 19, è massima. Il manager dell’Istituto Autonomo di Bari è già a conoscenza dei problemi che lì ci sono ed è pronto ad intervenire. “Voglio rassicurare gli inquilini dei quattro stabili che ci stiamo attivando”. E conferma: “Sul mio tavolo c’è già un report sulla situazione al San Paolo. Stiamo valutando la possibilità di inserire un riscaldamento centralizzato”. Dopo aver ricordato che l’ente ha già investito 45 milioni di euro per ristrutturare le sue proprietà, continua: “Ora ci stiamo mettendo in contatto con l’Amgas. Loro ci devono dire dov’è il montante dal quale fare gli allacciamenti”. Dopotutto, “siamo già intervenuti su altre palazzine del quartiere, quindi non avremmo problemi a portare il riscaldamento anche lì”. Poi rassicura: “Sto allertando il mio ufficio tecnico proprio per dare risposte urgenti ai condomini”. Ma sottolinea, in chiusura: “Voglio però dire che queste case fanno parte di un patrimonio ereditato non molto tempo fa dallo iacp. Per questo non siamo intervenuti prima”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari senza riscaldamento da 30 anni, la protesta al San Paolo

BariToday è in caricamento