Cronaca San Paolo

San Paolo, perquisizioni a tappeto: nel mirino i clan Strisciuglio e Montani-Telegrafo

Operazione congiunta di carabinieri e polizia: venti le abitazioni perquisite, 85 persone identificate, sequestrate tre moto e due auto risultate rubate

Controlli e perquisizioni a tappeto nel quartiere San Paolo dopo gli ultimi episodi di criminalità che si sono verificati nel quartiere. Martedì pomeriggio polizia e carabinieri hanno dato vita ad un'operazione congiunta.

Venti in tutto i soggetti destinatari di perquisizione, tutti ritenuti vicini ai clan "Strisciuglio" e "Telegrafo-Montani", egemoni nel controllo delle attività illecite nel quartiere. I controlli sono stati posti estesi anche alla circolazione stradale.

Tredici gli indagati, in stato di libertà, ritenuti responsabili a vario titolo di guida senza patente, possesso di banconote false, inosservanza ai provvedimenti dell’autorità, furto aggravato, violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. In particolare, è stato indagato Donato Telegrafo, 27 anni, detenuto ai domiciliari, trovato in possesso di un apparato ricetrasmittente, e Vito Romito, 28 anni, sempre sottoposto ai domiciliari, trovato in compagnia di persone estranee al suo nucleo familiare. Per entrambi, a seguito della violazione alle disposizioni del regime detentivo, è stata richiesto l’aggravamento della misura restrittiva con la detenzione in carcere.

Complessivamente, nell'operazione sono state identificate 85 persone, elevate 5 contravvenzioni al Codice della Strada e sequestrati tre motocicli e due autovetture, risultati rubati. Sono stati inoltre segnalati all’autorità amministrativa, ai sensi dell’art.75 del D.P.R. 309/90, quattro soggetti trovati in possesso complessivamente di 9,10 grammi di marijuana e di 1,5 grammi di hashish.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Paolo, perquisizioni a tappeto: nel mirino i clan Strisciuglio e Montani-Telegrafo

BariToday è in caricamento