rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca San Paolo

San Paolo, perquisizioni a tappeto: due arresti, sequestrato kalashnikov

I controlli eseguiti in maniera congiunta da Squadra Mobile, Gico della Finanza e Nucleo Investigativo dei carabinieri, alla luce degli ultimi episodi con l'uso di armi avvenuti nel quartiere. Perquisite le abitazioni di 18 pregiudicati

Operazione congiunta di polizia, carabinieri e Finanza martedì mattina al quartiere San Paolo. Su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, uomini della Squadra MObile. del Gico delle Fiamme Gialle e del Nucleo Investigativo dei carabinieri, hanno perquisito le abitazioni di 18 pregiudicati.

L’operazione di polizia è stata predisposta in seguito ai recenti allarmanti episodi con uso di armi avvenuti nel rione, come l'ultima sparatoria (senza vittime) avvenuta in via Troccoli. Secondo gli investigatori, i colpi di mitra potrebbero essere stati esplosi non per colpire qualcuno, ma piuttosto come "esercitazione", per testare la funzionalità dell'arma.

Nel corso delle perquisizioni di ieri, due persone, padre e figlio, sono state arresttate per la detenzione di un fucile mitragliatore AK 47 Kalashnikov (probabilmente proprio quello usato in via Troccoli) rinvenuto e sequestrato all’interno di un’abitazione.

Il coordinatore della D.D.A. Pasquale Drago ha espresso soddisfazione "per l’efficace controllo del territorio attuato dalle Forze di Polizia".


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Paolo, perquisizioni a tappeto: due arresti, sequestrato kalashnikov

BariToday è in caricamento