menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Paolo: alla guida senza patente, non si ferma all'alt e sperona auto dei carabinieri

Un 19enne, già noto alle forze dell'ordine, è stato bloccato e arrestato dai militari dopo un inseguimento per le strade del quartiere

Non si è fermato all'alt dei carabinieri, innescando un pericoloso inseguimento per le strade del quartiere San Paolo, durante il quale ha speronato più volte con la sua BMW l'auto dei militari, nel tentativo di guadagnarsi la fuga. Alla fine, però, il fuggitivo è stato fermato, identificato e arrestato. Si tratta di un 19enne barese già noto alle Forze dell’Ordine, arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bari con le accuse di violenza e resistenza a P.U., lesioni personali, danneggiamento aggravato e guida senza patente.

Nella notte i carabinieri, in servizio di controllo nella zona, hanno intercettato in via Veneto una Bmw sospetta con un individuo a bordo che, nonostante l’alt intimatogli, ha invesperonamento san paolo (2)-2ce accelerato di dileguarsi. Ne è nato un inseguimento nel corso del quale il fuggitivo ha azzardato manovre spericolate speronando ripetutamente l’auto dei militari, utilizzando anche il marciapiede come via di fuga e imboccando contromano via Delle Regioni.

La sua corsa è terminata in via Barisano da Trani dove il 19enne, vistosi alle strette, ha abbandonato il mezzo e si è rifugiato in un portone condominiale, dove è stato definitivamente bloccato e arrestato. Sottoposto a controllo, il giovane è risultato sprovvisto di patente di guida mentre il mezzo, privo di copertura assicurativa, è stato sottoposto a sequestro. I militari hanno riportato contusioni e traumi vari giudicati guaribili in 30 giorni dal personale sanitario del Policlinico di Bari, mentre il mezzo dell’Arma ha riportato danni alle fiancate, al paraurti anteriore e l’esplosione dell’air-bag lato passeggero.

Tratto in arresto il 19enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato collocato ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento