Cronaca San Pasquale / Via Maria Cristina di Savoia

Aggredisce la moglie e la minaccia con un coltello, in manette 42enne

L'uomo, un incensurato del quartiere San Pasquale, dopo essere rincasato ubriaco in piena notte ha cominciato ad inveire contro la moglie, picchiandola e minacciandola con un coltello da cucina

Ha picchiato la moglie con schiaffi e calci, minacciandola di morte con un coltello da cucina. Poi ha percosso anche i due figli, accorsi in aiuto della madre. Infine si è diretto in cucina, e aprendo i rubinetti del gas, ha minacciato di far saltare in aria l'appartamento. E' successo tutto la notte scorsa, intorno alle tre, in un'abitazione in via Maria Cristina di Savoia, nel quartiere San Pasquale.

L'uomo, un 42enne incensurato, dopo essere rincasato visibilmente ubriaco, ha svegliato la moglie e ha cominciato ad inveire contro di lei, tirando in ballo una discussione avuta qualche ora prima a proposito di alcune questioni economiche. Quando la donna ha tentato di difendersi e di calmare il marito, è scattata l'aggressione: il 42enne ha colpito la moglie con schiaffi al volto e calci alle gambe. Poi, si è precipitato in cucina dove ha afferrato un grosso coltello con il quale ha minacciato di colpire la donna. A nulla sono valsi i tentativi dei due figli, richiamati dalle urla, di difendere la madre: l'uomo, in preda all'ira, ha percosso anche loro. Poi è andato in cucina e aprendo le manopole dei fornelli del gas ha minacciato di far esplodere l'appartamento.

Soltanto l'intervento della polizia, avvertita nel frattempo dalla donna con una chiamata al 113, ha impedito che la situazione degenerasse. Gli agenti hanno subito disarmato l'uomo, poi, viste le minacce del 42enne che sosteneva di avere delle armi nascoste in casa, hanno perquisito l'abitazione. In un vano sopra la porta del bagno, i poliziotti hanno effettivamente rinvenuto un fucile ad aria compressa e di una pistola a tamburo del tipo revolver.

Agli agenti la donna ha raccontato di subire da tempo le aggressioni verbali e fisiche del marito, ma di non averle mai denunciate nella speranza che prima o poi l'uomo si calmasse e cambiasse atteggiamento. Ma le minacce di morte di ieri hanno preoccupato e spaventato la donna, inducendola a chiamare la polizia.

Il 42enne è stato arrestato e condotto in carcere, mentre la moglie e i figli sono stati accompagnati al Pronto soccorso, dove ai tre sono stati riscontrati traumi e contusioni lievi, ritenuti guaribili per la donna in cinque giorni e per i figli rispettivamente uno e tre giorni.



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la moglie e la minaccia con un coltello, in manette 42enne

BariToday è in caricamento