rotate-mobile
Cronaca

Spacciatore con il reddito di cittadinanza: in casa cocaina, 1500 euro in contanti e un allaccio abusivo alla rete elettrica

L'uomo sorpreso dai carabinieri durante un controllo al quartiere San Pasquale: in carcere un 61enne. Nello stesso stabile anche un altro uomo è stato denunciato per furto di energia elettrica

Un 61enne barese con precedenti è stato arrestato in flagranza per detenzione di droga e furto aggravato di energia elettrica , nell'ambito di controllo effettuati dai carabinieri al quartiere San Pasquale.

L'uomo, disoccupato e percettore del reddito di cittadinanza, è stato trovato in possesso di 12 dosi di cocaina (circa 5,6 grammi) e 1500euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività di spaccio, bilancini per la pesatura della droga ed attrezzatura per il suo confezionamento, documentazione contabile afferente allo spaccio dello stupefacente.

Inoltre, grazie all’ausilio di personale tecnico dell’Enel, i militari conclamavano anche il furto di corrente dalla rete pubblica, grazie a un by-pass del contatore, opportunamente reso inservibile dall’arrestato, con un danno economico per l’azienda quantificato in circa 2.220 euro. L'uomo è stato arrestato e condotto in carcere.

Nell'ambito dello stesso controllo, i carabinieri hanno riscontrato un altro allaccio abusivo, questa volta operato senza nemmeno il bisogno di by-passare il contatore poiché assente, approntato dal 55enne, residente nel medesimo complesso, che è stato deferito in stato di libertà per il furto di circa 4.735 euro di corrente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore con il reddito di cittadinanza: in casa cocaina, 1500 euro in contanti e un allaccio abusivo alla rete elettrica

BariToday è in caricamento