Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Catino - San Pio

San Pio, lite tra donne e migranti per il bus sovraffollato. Residenti bloccano mezzi per protesta

Un immigrato avrebbe reagito strattonando una ragazza. L'episodio ha fatto scattare la protesta dei residenti, che hanno bloccato alcuni mezzi. Sul posto il sindaco Decaro, che ha promesso l'attivazione di un bus navetta per il Cara

Il sindaco sul bus con i residenti

Si sono vissute ore di tensione ieri pomeriggio al quartiere San Pio. Ad innescare la protesta di un gruppo di residenti è stato un episodio avvenuto su un bus della linea 19, dove una giovane è rimasta ferita nella lite tra alcune donne del rione e un gruppo di migranti.

Secondo quanto ricostruito attraverso il racconto delle donne, le stesse si sarebbero lamentate con l'autista per il bus sovraffollato - problema da tempo denunciato dai residenti del quartiere - scatenando la reazione di un gruppo di migranti, che si sarebbero sentiti chiamati in causa da quelle lamentele. Una delle giovani sarebbe stata presa per capelli da un immigrato e strattonata, riportando lesioni giudicate guaribili in 15 giorni con applicazione del collare ortopedico.

La notizia dell'accaduto ha innescato la protesta dei residenti del rione, che da tempo lamentano i disagi legati alla presenza dei migranti sul territorio, ed in particolare agli ospiti del Cara che affollano i bus di linea. Alcuni cittadini hanno bloccato cinque mezzi dell'Amtab, chiedendo l'intervento del sindaco Decaro.

Sul posto sono intervenuti agenti delle Volanti e della Digos, Polizia Municipale, l'assessore Vincenzo Brandi e il consigliere Michele Picaro, seguiti dal sindaco Antonio Decaro che ha incontrato i cittadini promettendo un intervento per risolvere il problema.  "Sul posto abbiamo fatto una riunione operativa con i vigili urbani, la polizia e l'Amtab. - ha spiegato il primo cittadino - Abbiamo chiesto alla Prefettura di far partire da domani i bus navetta da e verso il Cara, in modo da ridurre l'affluenza negli orari di punta della linea 19 dell'Amtab. La Prefettura interesserà l'azienda dei trasporti del Ministero degli interni per istituire le corse. Nel frattempo l'Amtab è stata preallertata per sopperire se il servizio della Prefettura non dovesse partire. Inoltre da domani partirà un servizio di di vigilanza della polizia municipale sull'autobus in questione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pio, lite tra donne e migranti per il bus sovraffollato. Residenti bloccano mezzi per protesta

BariToday è in caricamento