rotate-mobile
Cronaca

Influenza, tutto esaurito negli ospedali. La Asl: "Piano per superare criticità"

Strutture e Pronto Soccorso pieni dal Policlinico al San Paolo fino al Di Venere. Montanaro (Direttore Generale Asl): "Utilizzare tutti i posti letto disponibili, anche in provincia e in cliniche private convenzionate"

Ospedali pieni con numerosi pazienti da collocare in reparti o altrove: sarà un capodanno complicato per i nosocomi di Bari e Area Metropolitana, a causa del 'tutto esaurito' o quasi, fatto registrare dai principali ospedali, a cominciare da Policlinico, Di Venere e San Paolo. L'arrivo dei primi malanni di stagione e dell'influenza, ha fatto aumentare notevolmente la richiesta di ricoveri, con intasamenti nei vari pronto soccorso nell'area cittadina e delle località limitrofe. Secondo il direttore generale della Asl Bari, Vito Montanaro, si tratta di un fenomeno abitudinario e frequente ogni anno: "Essendo interessata tutta l'area metropolitana - spiega - vi sono criticità, specie in questo periodo e a gennaio, quando la situazione si complica. L'anno scorso, per fronteggiare l'emergenza, abbiamo attivato un tavolo unico, ad esempio, col Policlinico, affinché venissero segnalati tutti i posti liberi negli ospedali, anche in reparti come Cardiologia o Neurologia, proprio per utilizzare ogni risorsa. Per alcuni dovrà essere magari necessario un trasferimento da Bari in strutture della provincia, ma riteniamo che i disagi per i parenti possano essere minimi. Per noi è importante che i pazienti vengano curati in ambienti protetti".

Nella lista delle strutture a disposizione, anche cliniche private convenzionate con la Asl: "Le consideriamo parte del piano  - prosegue Montanaro - senza costi aggiuntivi, ovviamente, per il paziente. Il 118 potrà rivolgersi anche in questi ospedali". L'obiettivo finale è quello, quindi, di limitare al massimo i problemi per gli ammalati, spesso costretti anche ad attendere su alcune barelle prima di conoscere la propria destinazione. Il picco delle patologie è atteso per fine gennaio, inizio febbraio, intanto la Asl si è preparata anche per il Capodanno ormai imminente: turni rafforzati e più uomini a disposizione, anche per fronteggiare l'afflusso di persone pronte a festeggiare l'arrivo del2016 in piazza Prefettura, davanti al palco del COncertone di Gigi D'Alessio & Friends

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza, tutto esaurito negli ospedali. La Asl: "Piano per superare criticità"

BariToday è in caricamento