Cronaca

Processo alla "cupola Tedesco", 11 imputati chiedono il rito abbreviato

Oggi l'udienza preliminare davanti al gup Antonio Diella: la richiesta è stata avanzata da undici dei 33 imputati nell'inchiesta sulla presunta malagestione nella sanità pugliese

Hanno chiesto di essere giudicati con rito abbreviato  undici dei 33 imputati nel processo alla cosiddetta "cupola Tedesco", ovvero la presunta organizzazione a delinquere con a capo l'ex assessore della sanità pugliese, Alberto Tedesco, che tra il 2005 e il 2009 avrebbe pilotato appalti e nomine nel settore.

Le richieste sono state avanzate oggi nel corso dell'udienza preliminare che si sta celebrando nell'aula della Corte d'assise di Bari davanti al gup Antonio Diella. Tra gli 11 imputati che saranno processati in abbreviato ci sono il consigliere regionale del Pd Antonio Decaro e gli allora dg dell'Istituto di ricerca Saverio De Bellis di Castellana Grotte, Giuseppe Liantonio, e dell'Oncologico di Bari, Nicola Pansini. Altri due imputati, tra cui Lea Cosentino, ex dg della Asl di Bari, si sono riservati di chiedere il rito abbreviato nella prossima udienza, fissata per il 9 novembre.

LE ACCUSE - A Tedesco vengono contestati i reati di associazione per delinquere, concussione, abuso d'ufficio, corruzione e falso. Secondo i pm inquirenti Tedesco, assieme ad altre 19 persone, avrebbe costituito un'associazione per delinquere al fine di "commettere un numero indeterminato di reati contro la pubblica amministrazione"

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo alla "cupola Tedesco", 11 imputati chiedono il rito abbreviato

BariToday è in caricamento