Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Sannicandro fra le 'maglie nere' del rischio idrogeologico

Secondo uno studio di Legambiente sulla sicurezza relativa alle costruzioni in siti a rischio idrogeologico, Sannicandro di Bari è una delle città più a rischio d'Italia

Secondo uno studio di Legambiente, Sannicandro di Bari è uno dei comuni d'Italia a più elevato rischio idrogeologico. E' questo quanto emerge da uno studio effettuato dal suddetto ente con la collaborazione della Protezione Civile e pubblicato ieri dal Capo Dipartimento della Protezione Civile Franco Gabrielli, dalla direttrice nazionale di Legambiente Rossella Muroni e dal responsabile nazionale protezione civile di Legambiente Simone Andreotti.

Secondo lo studio, cioè, Sannicandro di Bari è, assieme a Bagnoli Irpino, Moschiano e Quindici (AV), Castelmassa (RO), Biccari (FG), Garessio (CN), Monterosso Calabro (VV) e Lagnasco (CN), maglia nera nella classifica relativa alla mitigazione del rischio idrogeologico per via della pesante urbanizzazione delle zone esposte a pericolo di frane e alluvioni.

A ciò si aggiunge il fatto che non sono state avviate sufficienti attività mirate alla mitigazione del rischio, né dal punto di vista della manutenzione del territorio, né nell’organizzazione di un efficiente sistema comunale di protezione civile, fattore che fa di Sannicandro il comune pugliese più a rischio. Secondo Legambiente, infine, 200 comuni della nostra regione, pari al 78%, sono a rischio idrogeologico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sannicandro fra le 'maglie nere' del rischio idrogeologico

BariToday è in caricamento