Cronaca

Piano Urbanistico Generale, Sannicandro: "E' fondamentale"

L'assessore all'Urbanistica del Comune di Bari Elio Sannicandro ha commentato nel pomeriggio il Documento Programmatico Preliminare, prossimo all'approvazione, che servirà da base per il PUG.

'Ridisegnamo Bari': si chiamava così l'incontro che nel pomeriggio si è tenuto presso la sede del Partito Democratico in via Re David e relativo alla presentazione e ai commenti legati al Documento Programmatico Preliminare(D.P.P.) in materia urbanistica prossimo a diventare la base del Piano Urbanistico Generale(P.U.G.). Il prossimo 13 ottobre, infatti, salvo inaspettati cambiamenti di programma, il DPP sarà approvato in Consiglio Comunale dopo tre precedenti rinvii. Questo documento sarà la cornice entro la quale, in pratica, verranno attuate le nuove modifiche urbanistiche. I punti nodali di tale piano sono essenzialmente due: la strutturazione e la riqualificazione delle reti ecologiche, in particolar modo quelle delle lame e delle coste, e lo sviluppo dell'area relativa alla mobilità. In un incontro segnato dall'assenza del sindaco Michele Emiliano, out per un concomitante impegno al Petruzzelli, e dall'impossibilità tecnica di mostrare visivamente alcuni degli interventi in cantiere, l'ospite d'onore dell'incontro è stato l'assessore all'Urbanistica del Comune di Bari Elio Sannicandro. L'assessore ha sottolineato la necessità ormai non più procrastinabile della modifica dell'attuale Piano Urbanistico ormai, secondo Sannicandro, obsoleto e ingovernabile: "Quello della riqualificazione urbanistica è l'iniziativa più rilevante alla quale la nostra amministrazione si è impegnata in questi anni. Attualmente la situazione in tal senso è ingovernabile: abbiamo un Piano Regolatore che ha circa 40 anni ed è ormai diventato obsoleto sia a livello culturale che tecnico. Il fatto che la nostra amministrazione - ha seguitato Sannicandro - abbia posto il problema di una riqualificazione dopo così tanto tempo è un aspetto importante che sottolinea come si badi al bene collettivo. Se, infatti, non si ridisegna il piano e non ci si adegua ai tempi, lo sviluppo cittadino è destinato allo stallo". Questo quanto detto da Sannicandro su un progetto che, come sottolineato dal Presidente della Commissione Urbanistica Roberto Carbone "ha un forte aspetto avvenieristico. Esso, cioè, ha il grande obiettivo di far diventare Bari una città orientata al futuro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Urbanistico Generale, Sannicandro: "E' fondamentale"

BariToday è in caricamento