menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Dormitorio' Sant'Anna, i residenti: "Furti e sporcizia: siamo sempre più soli"

Passano i mesi, ma il nuovo quartiere tra Japigia e Torre a Mare continua a crescere nel degrado e nell'indifferenza, tra rifiuti, serpenti, blatte e topi, veri e d'appartamento. Perna (Lista Digeronimo): "Chiederemo un consiglio comunale monotematico"

L'avevamo lasciato diversi mesi fa, nell'isolamento e nel silenzio quasi ovattato tipico di una zona dormitorio. A distanza di qualche tempo, però, le cose sembrano cambiate in peggio: Sant'Anna, situato tra Japigia e Torre a Mare, resta un quartiere separato dal resto della città, insicuro e senza servizi essenziali. A denunciarlo sono proprio i residenti, stanchi di aspettare promesse fino ad ora mantenute sulla carta.

Negli ultimi mesi poi, sarebbe cresciuto enormemente il numero dei furti in appartamento, diventando una vera e propria emergenza: "Qui - spiega Angela Perna, residente nella zona, ex consigliera circoscrizionale di Japigia e ora esponente della lista Desirée Digeronimo - abitano per lo più coppie giovani che, ovviamente, devono spostarsi per andare a lavorare, quindi, non essendovi la presenza costante delle Forze dell'Ordine, i ladri agiscono anche di mattina e pomeriggio".

Se di giorno il quartiere è in preda ai furti, la sera il buio avvolge intere strade senza illuminazione, mentre, nelle vicinanze della complanare, fiorisce la prostituzione: "Non chiediamo un presidio fisso delle Forze dell'Ordine - prosegue Perna - ma quanto meno più vigilanza e una maggiore sicurezza".  Anche per la viabilità ordinaria servirebbero soluzioni: "Molte mamme - dice Perna - segnalano la pericolosità dell'imbocco tra via Gentile e la Tangenziale, essendo zona di passaggio per gli Scuolabus. Spesso lì vi si verificano incidenti e andrebbe migliorato l'incrocio".

In ultimo, un altro grosso problema, quello della sporcizia e del degrado: l'estate è passata ma blatte, topi e serpenti sono ancora parte integrante della fauna di Sant'Anna: "Non è possibile chiamare ogni volta l'Amiu e Palazzo di Città. Serve una soluzione nell'immediato. La lista Desirée Digeronimo chiederà in Comune un consiglio monotematico sulle problematiche del quartiere, perché non vogliamo che Sant'Anna continui a essere in queste condizioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento