Cronaca

“Santa delle Perseguitate”, grande successo per lo spettacolo nel centro Mongolfiera di Japigia

Per la prima volta in Italia, a Bari un centro commerciale mette in scena con successo una rappresentazione teatrale per creare un momento di riflessione e di sensibilizzazione per la lotta al fenomeno dello stalking

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Santa Scorese nasce a Bari il 6 febbraio del 1968 e muore ammazzata con numerose coltellate inferte da un maniaco la notte del 15 marzo 1991, proprio davanti la porta di casa sua, dopo 3 anni di molestie e persecuzioni. La Storia di Santa è stata presentata nell'anfiteatro del Centro Commerciale Mongolfiera di Bari Japigia con un opera teatrale documentata. Un' ora e mezza circa in cui il numeroso pubblico è rimasto totalmente coinvolto, in cui il regista Alfredo Traversa e Tiziana Risolo hanno raccontato la donna, con la sua vita, le sue speranze, il suo amore per Dio, i suoi sogni e le sue paure attraverso le pagine del suo diario, verbali d'inchiesta e immagini originali. Un'opera corale portata in scena dal Teatro della Fede di Grottaglie che ha fatto rivivere con grandi emozioni, la breve ed intensa vita della givane barese, di cui è in corso la causa di beatificazione come "martire per la dignità femminile".

"L'opera - ha spiegato il direttore del CC Mongolfiera Bari Japigia Roberto Consalvo- ci ha da subito appassionati perché si ispira alla storia di vita e di fede di Santa Scorese che a soli 20 anni a Palo del Colle, incontrò la morte." "Quello dello stalking - dice Consalvo - è un tema sociale attualissimo per il quale qualsiasi azione, può essere importante all'insegnamento della cultura al rispetto delle donne e, anche noi abbiamo il dovere di provarci.

Il vice sindacodi Bari, Alfonso Pisicchio presente all'iniziativa, dopo aver illustrato l'attività dell'amministrazione comunale a sostegno delle donne vittime di violenza, ha ufficializzato che, a lei "vittima del femminicidio" è stata dedicata una strada.

E' la prima volta in Italia che un Centro Commerciale decide di mettere in scena una rappresentazione teatrale per creare un momento di riflessione e di sensibilizzazione e, promuovere l'avvio di un processo culturale per la lotta al fenomeno dello stalking, con la collaborazione di scuole e parrocchie.

L'opera "Santa delle Perseguitate" è stata preceduta da un interessante dibattito al quale sono intervenuti numerosi rappresentanti itituzionali e la sorella di Santa, Rosa Maria Scorese che commossa ha parlato della sorella e delle sofferenze vissute.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Santa delle Perseguitate”, grande successo per lo spettacolo nel centro Mongolfiera di Japigia

BariToday è in caricamento