Costruzione abusiva nei pressi di Santa Fara: sigilli della Polizia municipale, due denunce

Il manufatto in costruzione nei pressi della chiesa, al quartiere Picone, è stato posto sotto sequestro dai vigili. Denunciati il committente e un operaio impegnato nei lavori

Un manufatto abusivo in corso di realizzazione nei pressi della chiesa di Santa Fara è stato posto sotto sequestro dalla Polizia municipale. Il fabbricato, per una cubatura complessiva di circa 70 mc, era ubicato all'interno di un'area privata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il committente e un operaio presente sul luogo sono stati denunciati all' Autorità Giudiziaria per la violazione urbanistico edilizia perché senza permesso di costruire. Ulteriori indagini collaterali sono in corso per individuare la ditta esecutrice dei lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento