Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Aggrediti dai tre rottweiler di famiglia, in ospedale nonna e nipotino

E' accaduto ieri pomeriggio in una villetta a Santo Spirito. La donna, 57 anni, rischia di perdere un braccio. Il nipotino di due anni, che al momento dell'aggressione si trovava in braccio alla nonna, ha riportato ferite al volto guaribili in 20 giorni

Aggrediti in casa dai tre rottweiler di famiglia. E' accaduto ieri pomeriggio in una villetta a Santo Spirito, sulla provinciale per Bitonto. A rimanere feriti una donna di 57 anni e il suo nipotino, un bimbo di soli due anni, che al momento dell'aggressione si trovava in braccio alla nonna.

Non è ancora chiaro cosa abbia scatenato la reazione dei tre cani, che hanno azzannato la donna ad un braccio e ferito il bimbo al volto. La 57enne è ora ricoverata all'ospedale San Paolo in prognosi riservata e rischia di perdere il braccio. Il piccolo invece è al Policlinico: ha riportato ferite al volto ritenute guaribili in 20 giorni.

I cani, regolarmente registrati all'anagrafe canina, sono stati prelevati dall'Asl e portati nel canile di Bitonto, dove saranno sottoposti ad un periodo di osservazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggrediti dai tre rottweiler di famiglia, in ospedale nonna e nipotino

BariToday è in caricamento