menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Savelletri: mistero sul cadavere di un uomo ritrovato nel bagagliaio della sua auto

Il corpo appartiene ad un 69enne imprenditore originario di Locorotondo. Gli inquirenti indagano per capire se si tratti di un omicidio o di un suicidio

Macabro ritrovamento a Savelletri, Marina di Fasano, dove attorno alle 10 di questa mattina è stato rinvenuto il cadavere di un uomo nel cofano di un furgoncino parcheggiato nei pressi di una spiaggia.

La vittima come riportano i colleghi di BrindisiReport, è stata identificata: si tratta del 59enne Nicola Miceli, nato a Fasano e residente a Locorotondo. Il pm ha disposto l'autopsia della salma, già ispezionata sul posto dal medico legale incaricato dalla procura.

Sul posto sono accorsi i carabinieri della compagnia di Fasano. Secondo i primi rilievi, intorno al collo della vittima c’erano delle fascette da elettricista. Il corpo giaceva in posizione supina e non presentava alcun segno di colluttazione. Al momento sono al vaglio tutti gli scenari possibili e non è da escludere l’ipotesi del suicidio.

Nelle prossime ore i militari interrogheranno i famigliari di Miceli per cercare di ricostruire le ultime ore della sua vita e le cause del suo decesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento