menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sbarco di 32 migranti sulle coste del Salento, due scafisti rintracciati e arrestati a Bari

I due sono stati bloccati a Bari e sottoposti a controlli. Il 31enne era già sbarcato sulle coste siciliane nell'ottobre 2020 e si era allontanato qualche giorno dopo da un centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto, in Calabria

La Squadra Mobile di Bari ha bloccato, nel capoluogo pugliese, il 31enne iraniano Said Memmedzade e il 37enne Kemal Murad, accusati di essere stati tra gli scafisti di un'imbarcazione a vela sbarcata sulle coste di San Gregorio, vicino Patù, in provincia di Lecce. A bordo vi erano almeno 32 migranti di varie nazionalità, rinvenuti e soccorsi dalle forze dell'ordine, operatori sanitari e dalla Croce Rossa.

I due sono stati bloccati a Bari e sottoposti a controlli. Il 31enne era già sbarcato sulle coste siciliane nell'ottobre 2020 e si era allontanato qualche giorno dopo da un centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto, in Calabria.

Sui loro cellulari vi erano file multimediali che rappresentavano mappe di ritte nautiche tra la Grecia e le coste pugliesi, ma anche video di viaggi migratori dive i due erano immortalati alla conduzione della barca o al controllo della plancia. Il 31enne e il 37enne sono stati quindi condotti nel carcere di Bari. Le indagini state condotte anche dalla Squadra Mobile di Lecce.

Ulteriori particolari su LeccePrima
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento