Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Bari Vecchia / Via Venezia

Via Venezia, la scala resta chiusa Lacarra: “Non ce ne siamo dimenticati”

Il passaggio che conduce al complesso della Basilica di San Nicola è transennato da ormai due mesi per pericolo crollo. L'assessore ai Lavori Pubblici: "Entro giugno parte il cantiere per il consolidamento statico"

E’ di sicuro uno dei passaggi più frequentati del Borgo antico. O quantomeno lo era. Parliamo della scala che collega via Venezia al complesso della Basilica di San Nicola, da circa due mesi chiusa per pericolo crollo. Si tratta di una cinquantina di scalini un tempo percorsi dai pellegrini che provenivano dalla cintola muraria esterna della città vecchia e che, negli ultimi tempi, sono finiti col diventare uno dei punti più sporchi del borgo antico.

Deiezioni di animali, scritte oscene, rifiuti domestici e cartacce di ogni genere hanno trasformato uno dei punti più ammirati dai turisti in un luogo off-limits. Oggi c’è una impalcatura e il passaggio pedonale non è consentito. I primi ad essere stufi di questa situazione sono i residenti: “Devo fare il giro dal Porto per arrivare a casa – afferma sconsolato Raffaele Manzari -. La cosa che mi preoccupa è che non vedo un muratore, ma i lavori inizieranno mai?”

Domanda girata all’assessore ai Lavori Pubblici, Marco Lacarra: “Abbiamo affidato i lavori ad una ditta per circa 30mila euro, ora stiamo espletando gli ultimi passaggi burocratici, ma contiamo di far partire il cantiere entro la fine del mese di giugno”.

Sulla scala saranno eseguiti interventi di tipo strutturale: “Dobbiamo metterla in sicurezza perché presentava dei rischi di crollo non sottovalutabili – continua Lacarra -. Noi del Comune ci occuperemo della staticità della scala, mentre l’associazione ‘Ambiente Italia’ darà il suo contributo per riqualificare l’intero vano: è una collaborazione di cui siamo contenti”.
Sui tempi di realizzazione i tecnici dell’assessorato non hanno voglia di sbilanciarsi, anche se Lacarra strappa una promessa: “Vorremmo riuscire a completare tutto entro l’inizio di agosto”. Ai baresi non rimane che contemplare la maestosità della Basilica dalla cima di via Venezia. O percorrere un’altra strada per raggiungerla. E chissà che una volta restituita al suo splendore, la scala non sia più deturpata. Ma per quello i soldi possono poco, serve educazione e rispetto civico. Merce rara in questi tempi.

 

scala 2-2   scala 3-2
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Venezia, la scala resta chiusa Lacarra: “Non ce ne siamo dimenticati”

BariToday è in caricamento