Scienze politiche, il dj-set divide gli studenti: "Alcolici venduti nei corridoi". La replica: "Falsità"

Venerdì sera si è tenuto l'evento "Music & Vibes" nel Dipartimento. L'associazione "UniVerso Studenti" ha pubblicato la foto di un listino prezzi che sarebbe stato affisso. "Questa non è cultura", spiegano

Il listino prezzi pubblicato dall'associazione "UniVerso studenti"

Ha scatenato diverse polemiche la serata musicale "Music & Vibes", tenutosi venerdì scorso a chiusura della 'Giornata dell'arte universitaria' - con diversi eventi culturali - organizzata dall'associazione studentesca Link. A dar fuoco alle polveri è stata l'associazione 'UniVerso studenti', che ha pubblicato sulla sua pagina Facebook il fotogramma di un video, a loro dire girato proprio la sera in cui si teneva il dj-set: nell'immagine compare un listino prezzi di bevande alcoliche di diverso tipo, dai cocktail alle birre, compresi gli amari. "Terribile scoprire che i luoghi della cultura sono stati trasformati in un bar", spiegano dall'associazione universitaria.

Un'accusa non di poco conto - chiaramente il Dipartimento di Scienze politiche, che ha lasciato in concessione i suoi spazi per l'evento, non avrebbe autorizzato la vendita di alcolici - ma che Link respinge al mittente. "Non è assolutamente vero - commenta Piercarlo Melchiorre, coordinatore di Link Bari -, non sono stati mai venduti alcolici durante la serata. Per tutte le attività realmente ospitate a Scienze Politiche abbiamo avuto le regolari autorizzazioni. Quell'immagine potrebbe essere stata scattata in una qualunque serata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante la serata ha effettuato un controllo anche la polizia annonaria, senza però riscontrare alcuna irregolarità di sorta. "Abbiamo controllato i tavoli dove si trovavano le bibite - spiegano dal Comando -, offerte gratuitamente ai ragazzi presenti e precedentemente acquistate dall'associazione. Non abbiamo trovato alcuna cassa contenente denaro, quindi al momento è esclusa che fosse in atto una qualsiasi compravendita". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento