rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

Turisti francesi scippati in via Nazariantz, arrestato un 31enne e denunciata una donna

I poliziotti hanno rintracciato la refurtiva a bordo di un furgone, grazie al segnale satellitare di un tablet sottratto alle vittime. All'interno del mezzo anche gli 'attrezzi del mestiere' per il furto e lo scasso

Ad incastrarli sarebbe stata la geolocalizzazione attiva sul tablet rubato alle vittime, dei turisti francesi. Gli agenti della Questura di Bari hanno denunciato, lo scorso 5 agosto, un 31enne ed una donna di 51 anni con l'accusa di ricettazione e possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso. Le indagini, ancora nella fase preliminare e quindi da confermare davanti al giudice nel contraddittorio con la difesa, sono partite in seguito alla denuncia di un furto subito da cittadini francesi, in via Nazariantz, a Bari: i poliziotti, tramite il segnale satellitare inviato dal tablet sottratto ai turisti, sono riusciti a rintracciare l'oggetto tecnologico a bordo di un furgone su cui viaggiavano l'uomo e la donna. Gli agenti hanno fermato il veicolo all'interno di un autolavaggio: all'interno del mezzo, hanno ritrovato la refurtiva ed anche diversi attrezzi per lo scasso.

A carico del 31enne è risultato esserci anche un ordine di esecuzione per 3 anni e 6 mesi di carcere, emesso dal Tribunale di Macerata il 15 maggio scorso: l'uomo sarebbe responsabile del reato di rapina aggravata in concorso, per questo motivo è stato tratto in arresto ed accompagnato presso il carcere di Bari. La 51enne, oltre ad essere denunciata in stato di libertà per ricettazione, risulta entrata in maniera irregolare sul territorio nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turisti francesi scippati in via Nazariantz, arrestato un 31enne e denunciata una donna

BariToday è in caricamento