menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scippi a raffica con l'auto appena rubata, preso ladro seriale: derubava donne in strada 

Un 45enne arrestato dai carabinieri a Molfetta. Per i colpi adottava sempre la stessa tecnica, usando una macchina appena asportata per compiere gli scippi e poi scappare indisturbato

Prima il furto di un'auto parcheggiata in strada, possibilmente una vettura di piccola cilindrata, come le Fiat 500 vecchio modello (particolarmente facili da aprire e rubare). Poi gli scippi, uno o due in sequenza, ai danni di donne indifese che passeggiavano in strada: si sporgeva dal finestrino, sorprendendo le vittime alle spalle. Quindi la rapida fuga, mentre ancora il furto dell'auto (che poi abbandonava) non era stato scoperto e denunciato. Il ladro d'auto e scippatore seriale, però, è finito nella rete dei carabinieri, che hanno ricostruito la sua 'tecnica' giungendo ad identificarlo. Così i militari della Sezione Operativa di Molfetta, al comando del capitano Francesco Iodice, hanno arrestato un 45enne del luogo, già conosciuto agli operatori delle forze di polizia per i reati di furto e furto con strappo.

Le indagini dei carabinieri sono scattate dopo una serie di scippi, con modalità simili, avvenuti negli ultimi giorni a Molfetta. Nella serata di venerdì 29 maggio, in particolare, lo scippatore seriale ha colpito anche a Bisceglie, dove una donna è stata derubata della borsetta mentre passeggiava per le vie del centro. Partendo da quest’ultimo episodio, e confrontandolo con quelli precedenti, i militari della Sezione Operativa di Molfetta hanno ricostruito l’identikit del criminale. Tre gli episodi finora attribuiti con certezza all'uomo: due andati a segno, e un terzo scippo tentato, ma le indagini vanno avanti, perché con ogni probabilità i colpi potrebbero essere più numerosi.

L'arresto del 45enne, dopo un lungo servizio di osservazione che ha confermato i sospetti degli uomini dell’Arma, è scattato nella giornata di sabato. Vano il tentativo dell'uomo di fuggire a bordo di un autovettura rubata, all’interno della quale è stata successivamente rinvenuta la refurtiva dello scippo commesso il giorno prima a Bisceglie. L’autovettura e la refurtiva recuperata sono state restituite ai legittimi proprietari. L’uomo è stato condotto in carcere a Trani.

(foto di repertorio)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento