Scommesse illegali online, 14 imputati patteggiano: tra loro Tommy Parisi. Confiscati barche, gioielli e borse di lusso

Tra gli altri patteggiamenti, anche quelli riguardanti Vito Martiradonna (due anni)  i figli Michele e Mariano (rispettivamente 3 anni e 2 anni e 8 mesi), accusati di aver creato, tra il 2009 e il 2018, un sistema transnazionale di scommesse illegali

Quattordici imputati coinvolti nelle indagini della Dda di bari su un presunto giro di scommesse online illegali hanno patteggiato pene tra i 3 anni e i 16 mesi di reclusione. Tra loro c'è anche il cantante Tommy Parisi, figlio del boss di Japigia Savinuccio, il quale ha patteggiato una condanna a un anno e 10 mesi di reclusione (pena sospesa). per l'accusa di trasferimento fraudolento di valori con l'aggravante mafiosa.

Tra gli altri patteggiamenti, anche quelli riguardanti Vito Martiradonna (due anni)  i figli Michele e Mariano (rispettivamente 3 anni e 2 anni e 8 mesi), accusati di aver creato, tra il 2009 e il 2018, un sistema transnazionale di scommesse illegali online, stringendo accordi anche con gruppi malavitosi in Sicilia, Campania e Calabria. L’altro figlio di Martiradonna, Francesco, è stato condannato con il rito abbreviato alla pena di tre anni e 8 mesi di reclusione.

Nel corso delle indagini sono stati confiscati beni per 20 milioni di euro, tra cui la barca a vela 'Black Sam', immobili a Bari, Foggia e Londra, auto, moto, sale scommesse e 16 società con sede in Italia e all’estero, a Malta, Curacao, Isole Vergini e Seychelles,  conti correnti, orologi (tra i quali 4 Rolex del valore di decine di migliaia di euro), gioielli con perle e brillanti, 50 borse di marche di lusso come Chanel, Hermes e Louis Vuitton.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento