Cronaca

Artigiano scomparso a Valenzano: nuovo sopralluogo, moglie sentita dal pm

La donna ascoltata come persona informata sui fatti. Ieri il ritrovamento delle ossa bruciate: l'analisi del dna potrebbero rivelarsi decisive, ma i risultati non arriveranno prima di venti giorni

Si continua ad indagare per far luce sulla scomparsa di Alessandro Leopardi, il 38enne di Valenzano di cui non si hanno più notizie dallo scorso 1° ottobre.

Questa mattina la moglie di Leopardi è stata nuovamente ascoltata dal pm della Procura di Bari Manfredi Dini Ciacci come persona informata sui fatti.

Domenica mattina nelle campagne di Valenzano, a non molta distanza dall'abitazione dell'uomo, sono stati ritrovati frammenti di ossa umane bruciate. L'ipotesi degli investigatori è che possa trattarsi proprio dei resti di Leopardi. I risultati delle analisi del Dna disposte dalla Procura, tuttavia, non arriveranno prima di venti giorni.

Intanto le indagini e le ricerche continuano nel tentativo di trovare nuove tracce. In mattinata i carabinieri hanno effettuato un nuovo sopralluogo nella zona del ritrovamento, ma senza esiti.

Gli investigatori continuano a scavare nella vita di Leopardi, cercando di ricostruire gli ultimi giorni trascorsi dall'uomo. Analizzando i tabulati telefonici e raccogliendo le testimonianze di parenti e amici, gli inquirenti stanno tentando di capire se nella vita privata dell'uomo ci possano essere indizi per far luce sulla sua scomparsa ed eventuale morte (al momento si indaga per omicidio volontario).

Nel 2005 Leopardi, all'epoca corniciaio, aveva denunciato e fatto arrestare i suoi estorsori, tre affiliati al clan Stramaglia. Si era quindi trasferito nelle Marche, per ragioni di sicurezza, per poi fare rientro in Puglia nel 2011. Al momento, però, per gli investigatori non ci sarebbero elementi che colleghino la scomparsa a questa vicenda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artigiano scomparso a Valenzano: nuovo sopralluogo, moglie sentita dal pm

BariToday è in caricamento