Cronaca

Addio a Marida Lombardo Pijola: dalla Gazzetta del Mezzogiorno al Corriere, una vita nel racconto della cronaca

La giornalista aveva 65 anni e da tempo lottava con un male incurabile. Al Messaggero coprì gli eventi più importanti della cronaca nazionale, tra cui al strage di Capaci

È scomparsa a 65 anni Marida Lombardo Pijola, firma del Corriere della Sera, al termine di una lunga battaglia con un male incurabile. La giornalista barese negli anni aveva lavorato per tante testate di prestigio - Gazzetta del Mezzogiorno e Messaggero per citarne alcuni - raccontando gli eventi di cronaca più importanti del Paese, tra cui gli attentati ai giudici antimafia Falcone e Borsellino. 

Aveva firmato anche diversi libri, che spaziano dalle inchieste ('Ho dodici anni, faccio la cubista, mi chiamano Principessa'), ai saggi sull'adolescenza ('Facciamolo a Skuola') e due romanzi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Marida Lombardo Pijola: dalla Gazzetta del Mezzogiorno al Corriere, una vita nel racconto della cronaca

BariToday è in caricamento