menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scontro treni, indagati i vertici Ferrotramviaria. Oggi i funerali: atteso il presidente Mattarella

Nuovi nomi iscritti nel registro della Procura di Trani. Domani i funerali delle vittime ad Andria: attesa la presenza del Capo dello Stato. Intanto arrivo il via libera del governo per gli aiuto alle famiglie colpite dalla tragedia

Sale a sei il numero degli indagati dalla Procura di Trani per il disastro ferroviario sulla linea Andria-Corato. Oltre ai capistazione in servizio nei due scali, nel registro degli indagati sono stati iscritti anche i nomi dei vertici di Ferrotramviaria, la società privata che gestisce la tratta. Si tratta di una notizia che trapela dagli ambienti giudiziari tranesi, non ancora ufficializzata. I reati ipotizzati sono disastro ferroviario colposo, omicidio colposo plurimo e lesioni personali colpose plurime. I nomi sono quelli di Massimo Nitti, direttore generale della società, Michele Ronchi, direttore di esercizio, e della presidente Gloria Pasquini. Indagato anche Nicola Lorizzo, il capotreno sopravvissuto allo scontro, che era a bordo del convoglio partito da Andria.

CONTRIBUTO PER LE FAMIGLIE DELLE VITTIME - Intanto da Roma è arrivato il via libera del governo e della commissione Bilancio, all'unanimità, alla proposta Boccia per gli aiuti alle famiglie del disastro ferroviario. Lo prevede un emendamento al Dl Enti Locali depositato dal relatore Misiani e votato all'unanimità in commissione Bilancio che autorizza una spesa di 10 milioni "in favore delle famiglie delle vittime" e "di coloro che a causa del disastro hanno riportato lesioni gravi e gravissime". A ogni famiglia andranno non meno di 200 mila euro, spiega l'emendamento. "La norma che ho proposto per dare un contributo alle famiglie delle vittime e dei feriti nel disastro ferroviario di Andria-Corato è stata accolta dal governo e subito sostenuta anche dal vice presidente della commissione Bilancio, Rocco Palese, da tutta la delegazione dei deputati pugliesi e da tutti i gruppi parlamentari presenti in commissione. È stata votata all’unanimità e inserita nel Dl Enti Locali che stiamo discutendo in queste ore in commissione Bilancio", commenta Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera. "Stanziare delle risorse che possano sostenere nell’immediato le famiglie delle vittime e i feriti della tragedia ferroviaria in Puglia è doveroso. Proprio come fatto in precedenza per disastri simili a Viareggio e Linate è necessario che le istituzioni diano alle famiglie coinvolte nello scontro dei treni in Puglia un sostegno immediato che si va ad aggiungere ai risarcimenti che spetteranno loro per legge. Voglio pertanto ringraziare il governo e il ministro Boschi per la disponibilità e la tempestività della risposta alla mia proposta di inserire nel Dl Enti Locali un contributo immediato per le vittime del disastro ferroviario di Andria-Corato". 
 

I NOMI, I VOLTI, LE STORIE: LE 23 VITTIME DEL DISASTRO

OGGI I FUNERALI CON MATTARELLA - I funerali delle vittime sono fissati per questa mattina alle ore 11, nel Palazzetto dello Sport di Andria. E' probabile la presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, mentre è confermata la partecipazione del presidente della Camera Laura Boldrini. Scontro treni, domani i funerali delle vittime. Mattarella incontra i parenti: "Sarà fatta giustizia"
lE
Le esequie saranno celebrate da Monsignor Luigi Mansi, arcivescovo della diocesi di Andria-Canosa di Puglia-Minervino. Il rito funebre sarà celebrato per tutte le vittime, ad eccezione di quelle, al momento 4, i cui familiari hanno deciso di portare i loro cari nei comuni non pugliesi di residenza o di non partecipare alla cerimonia collettiva.
Sempre oggi, alle ore 10 presso la chiesa di Sant’Antonio a Bari, si svolgerà il funerale di Enrico Castellano, mentre alle ore 13.30, presso la chiesa del Redentore, si darà l’estremo saluto a Nicola Gaeta. Giovedì Mattarella, al Policlinico, ha reso omaggio alle vittime e incontrato i parenti, e alcuni feriti. - VIDEO: MATTARELLA AL POLICLINICO

PUGLIA IN LUTTO - Per la giornata di oggi, tutti i Comuni pugliesi esporranno le bandiere a mezz'asta, listate a lutto. Lo ha annunciato l'Anci Puglia come simbolo di vicinanza alle famiglie delle vittime.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento