Valuta non dichiarata per 324mila euro: fermate 23 persone al porto durante i controlli della Dogana

A scoprire i tentativi di illecita importazione ed esportazione da parte di cittadini stranieri sono stati i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e la Guardia di Finanza

Più di 320mila euro di valuta non dichiarata scoperta al porto di Bari. Durante i controlli dei funzionari  dell’Agenzia  Dogane e Monopoli  (ADM)  di  Bari, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, sono emersi 14 tentativi di illecita esportazione, effettuati da due cittadini turchi, uno mauriziano - in partenza per il loro Paese d'origine - e altri 11 persone di varie nazionalità (albanese, macedone, inglese, cinese, pakistana,  turca e mauriziana) in partenza per l'Albania.

Durante i controlli sono emersi anche nove tentativi di illecita importazione, perpretrati da persone in arrivo da Albania, Russia, Stati Uniti e Brasile. Tutti  i  trasgressori  si  sono  avvalsi  della  facoltà  di  effettuare  l’oblazione immediata che consente di estinguere la violazione con il pagamento di una somma  commisurata all’importo eccedente il limite consentito di 10mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

Torna su
BariToday è in caricamento