menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scritte spray su San Nicola, Petruzzelli: "Se ne occuperà la Soprintendenza"

L'assessore all'Ambiente interviene dopo che per due mesi non si è provveduto al l'eliminazione delle scritte vandaliche: "Sarà la Soprintendenza a cancellarle"

Della cancellazione delle scritte spray sulla facciata laterale della Basilica San Nicola se ne occuperà la Soprintendenza.

A confermarlo è l’assessore all’Ambiente, Pietro Petruzzelli: “Saranno loro a doversene occupare individuando i tecnici adeguati a questo delicato compito”. Quelle scritte dal color rosso fuoco campeggiano di fronte la scuola elementare ‘San Nicola’ da oltre due mesi. Dopo una prima indignazione generale nessuno è intervenuto.

La violazione delle mura della storica Basilica da parte di qualche teppista ha creato, e continua a generare, sconcerto soprattutto tra i tanti fedeli e turisti che accorrono a Bari per venerare le spoglie del Santo di Myra. Fra un mese e mezzo inizieranno le celebrazioni per ricorrenza onomastica del Santo Patrono e ci si augurava una reazione più tempestiva da parte delle autorità competenti.

Sul caso è intervenuto anche il presidente dell’Amiu, Gianfranco Grandaliano, che ai nostri microfoni ha ribadito che l’Amiu non è stata contattata da nessuno nonostante siano disponibili ad intervenire laddove Comune o Soprintendenza autorizzassero la municipalizzata. “Non ci siamo dimenticati del problema che riteniamo urgente, ma abbiamo preso accordi affinché siano i tecnici della Soprintendenza a gestire questa delicata operazione”, ha aggiunto stamattina l’assessore Petruzzelli.

In città atti vandalici di questo genere si stanno moltiplicando. Non solo il danneggiamento del leone reggente la celebre Colonna Infame di piazza Mercantile, ma anche la violazione di piazza Carabellese, con il disegno di simboli osceni ai piedi dell’effige mariana. Senza dimenticare piazza Risorgimento, le cui condizioni sono al collasso e per la quale l’ex consigliere comunale Carlo Paolini ha deciso di scrivere una  lettera all’attenzione del sindaco Antonio Decaro.

Per la Basilica al momento non si conoscono i tempi. Di sicuro c’è che sono trascorsi oltre due mesi e che nulla si è ancora mosso. Nei prossimi giorni cercheremo di saperne di più.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento