Una nuova sede per la scuola 'Anna Frank': "Coinvolgeremo le famiglie nel progetto"

Affidata la progettazione preliminare dell'intervento la demolizione e ricostruzione della scuola di via Niceforo

L'istituto comprensivo 'Zingarelli' cui afferisce la scuola 'Anna Frank'

"Muoviamo i primi passi per la riqualificazione della scuola Anna Frank, una scuola di riferimento per il quartiere, realizzata però in un edificio degli anni ‘70 non più adeguato alle esigenze dei bambini. Da settembre, d’accordo con il progettista, inizieremo proprio dai più piccoli ascoltando le loro esigenze e i loro desideri insieme a quelli dei genitori e del personale scolastico per poi tradurli al meglio nel progetto della nuova scuola".

Così l’assessora alle Politiche educative e giovanili, Paola Romano, annuncia l'affidamento, nei giorni scorsi, della progettazione preliminare della demolizione e ricostruzione della scuola materna e primaria Anna Frank in via Niceforo 19, un intervento del valore complessivo di 3milioni di euro. La soluzione progettuale, curata dall’ingegner Antonio Falcone - fa sapere il Comune - punterà a preservare al massimo le alberature e il patrimonio verde esistente nell’area di intervento, vero valore aggiunto di questa scuola collocata nel cuore del quartiere e molto frequentata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"“Dopo anni in cui il vecchio plesso scolastico è stato sottoposto a ripetuti interventi di manutenzione tesi ad assicurare condizioni sufficienti di funzionalità ed efficienza - aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -, l’amministrazione comunale ha ritenuto più economico inserire nel piano triennale l’esecuzione della nuova scuola in sostituzione del vecchio prefabbricato, ormai obsoleto e non più al passo con gli standard richiesti dall’edilizia scolastica. Avremo molta cura e attenzione nel redigere una progettazione che minimizzi i disagi per i bambini e le loro famiglie nel periodo di demolizione e ricostruzione della scuola, puntando ad una esecuzione in tempi ristretti e strettamente necessari alla realizzazione dell’opera".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento