Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

"La dad gli ha impedito di frequentare il recupero": Tar annulla bocciatura di studente barese

I giudici amministrativi hanno accolto il ricorso di una coppia di genitori di un ragazzo della classe prima di un Liceo scientifico della provincia di Bari

Foto Ansa

Il Tar Puglia ha accolto il ricorso dei genitori di uno studente della classe prima di un Liceo Scientifico del Barese, bocciato a termine dell'ultimo anno scolastico: secondo i giudici amministrativi, il provvedimento è da annullare poichè, a causa della didattica a distanza, non avrebbe potuto frequentare corsi di recupero.

Secondo il Tar, "la straordinarietà di un anno scolastico caratterizzato dalla non facile organizzazione di lezioni in una modalità inedita e tale da privare gli studenti del contatto indispensabile con docenti e habitat scolastico", può "spiegare a sufficienza il carente profitto scolastico, da ricercare nelle problematiche connesse alla didattica digitale".

"La mancanza di corsi di recupero o la non continua attivazione degli stessi - prosegue la sentenza - ha impedito al giovane discente di acquisire piena consapevolezza delle criticità nella preparazione maturata fino ad un certo punto, onde rimediare ad un profitto certamente non adeguato in alcune discipline, ma perpetuatosi a motivo delle oggettive difficoltà legate a una modalità non ortodossa nello svolgimento delle lezioni, tanto più per un alunno di prima superiore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La dad gli ha impedito di frequentare il recupero": Tar annulla bocciatura di studente barese

BariToday è in caricamento