menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola in Puglia, verso la nuova ordinanza: didattica a distanza fino al 5 marzo, obiettivo vaccinare il personale

Il governatore Emiliano: "Si basa su un presupposto che è la variante inglese, molto più pericolosa delle altre, più veloce e anche conseguenze peggiori. Secondo me prima di ricominciare la scuola dobbiamo vaccinare tutti"

La Regione Puglia emetterà nelle prossime ore l'ordinanza che fino al 5 marzo prossimo dovrebbe mandare tutte le scuole di ogni ordine e grado, dall'Infanzia alle Superiori in Didattica Digitale Integrata con l'obiettivo di vaccinare gli insegnanti contro il Covid e riaprire in sicurezza eliminando i rischi per le varianti più contagiose. Il piano d'immunizzazione parte proprio nella giornata di sabato con le prime dosi somministrate anche a Bari, al personale scolastico delle scuole dell'Infanzia comunali.

Nella decisione della Regione, secondo quanto emerso dall'incontro di questa sera con i sindacati, sarà con ogni probabilità eliminata la scelta delle famiglie per la didattica in presenza o a distanza e vi dovrebbe essere il limite del 50% per classe per alunni bes o con altri problemi che le scuole hanno facoltà di valutare. Revocato, a causa di queste novità, lo sciopero degli insegnanti previsto per lunedì prossimo: la Regione avrebbe accolto, infatti, la loro richiesta proprio sul punto di cancellare la scelta per le famiglie tra ddi e scuola 'dal vivo' che aveva creato non poca confusione negli ultimi mesi.

"Noi adesso abbiamo il problema del principale diffusore del Covid che è la scuola - ha dichiarato questa mattina il governatore Michele Emiliano ai microfoni di LeccePrima -. Dobbiamo innanzitutto vaccinare tutti nelle scuole. Diciamo che in linea di principio, fino a che non avremo vaccinato tutti, io credo che sia giusto rimanere a casa. Non ho mai obbligato nessuno a rimanere a casa perchè non avevo una motivazione sanitaria stretta, però visto che dobbiamo fare una operazione in cui dobbiamo vaccinare decine e decine di persone io credo che fare un po' di didattica a distanza sia utile per darci il tempo di fare queste vaccinazioni".

"Quindi l'ordinanza" sarà " innovativa - aggiunge il governatore - su un presupposto che è la variante inglese, molto più pericolosa delle altre, più veloce e anche conseguenze peggiori. Secondo me prima di ricominciare la scuola dobbiamo vaccinare tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento