Assistenti a quattro zampe 'in cattedra', il cane a scuola guida i bimbi alla scoperta di regole ed emozioni

Le attività promosse dalla cooperativa Aipet hanno coinvolto 27 piccoli alunni dell'istituto comprensivo 'Don Milani' del San Paolo: un percorso speciale per sviluppare il rispetto di sé e dell'altro e imparare a stare insieme

Dalla scoperta del 'mondo del cane' a quella delle proprie emozioni, per sviluppare il rispetto di sè e dell'altro ed imparare a stare insieme. Un percorso che ha coinvolto 27 piccoli alunni dell'istituto comprensivo 'Don Milani', del quartiere San Paolo, guidati da speciali 'assistenti a quattro zampe'.

A promuovere le attività, articolate in una serie di laboratori che hanno coinvolto anche ragazzi con disabilità o in condizioni di disagio, la cooperativa Aipet,che ieri ha presentato i risultati del progetto di educazione assistita con il cane: alla presentazione hanno preso parte, tra gli altri, Caterina Pucci, responsabile di progetto per Aipet, il dirigente scolastico Zoraide Cappabianca, il consigliere del Municipio 3 Stefano Franco.

Diverse le tematiche toccate nel corso dei laboratori. In particolare, nei primi tre incontri sono stati presentati e spiegati 'gli oggetti del cane', con giochi ed attività che hanno permesso ai bambini di acquisire competenze e abilità da poter poi applicare nel loro contesto sociale. Dal quarto incontro è stato introdotto il tema del 'rispetto' in tutte le sue sfaccettature, dal rispetto del corpo, a quello dello spazio e degli oggetti, per arrivare al rispetto dei sentimenti: nel relativo laboratorio ciascun bambino, dopo aver pescato una carta con sopra raffigurata un’emozione, doveva raccontare un episodio vissuto. Tale attività è stata accompagnata dal racconto di ciò che al cane piace fare e in quali contesti prova i sentimenti trattati. Tale tema ha permesso agli operatori di affrontare, discutere ed elaborare importanti temi quali la rabbia, la tristezza, la noia che spesso non vengono ben gestite portando i minori a vivere uno stato di insoddisfazione personale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molteplici gli obiettivi raggiunti attraverso le attività, come spiegano gli esperti di Aipet (i laboratori sono stati condotti e coordinati da un’équipe della cooperativa composta da due psicologhe e un coadiutore dell’animale): dal rispetto delle regole di convivenza civile con i compagni e gli animali allo sviluppo di capacità empatiche e alla riduzione di oppositività ed aggressività, dall’acquisizione di nuove conoscenze alla stimolazione dello spirito di squadra, al miglioramento dell’autostima e del senso di altruismo e accudimento, fino allo sviluppo della motricità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

Torna su
BariToday è in caricamento