Scuola Marconi, inaugurato l'orto urbano. "Apriremo questo cortile al quartiere"

Al vaglio la proposta, avanzata da genitori e comitato dei residenti, di utilizzare lo spazio esterno dell'istituto in orari extrascolastici per attività ricreative a beneficio del quartiere

Anche la scuola elementare Marconi, nel quartiere San Cataldo, ha da oggi il suo orto urbano. Ad inaugurarlo, questa mattina gli assessori comunali Pino Galasso, Paola Romano e Pietro Petruzzelli. L'orto è stato curato dal vivaista Berardi a costo zero per l’amministrazione e per la scuola.

Nel corso della mattinata gli assessori hanno poi incontrato il dirigente della scuola, il comitato dei genitori degli alunni e l’associazione “Residenti di San Cataldo” per discutere la loro proposta di gestire il cortile e lo spazio esterno la scuola in orari extrascolastici organizzando attività e iniziative ricreative per il quartiere.

Soddisfatta l'assessora Paola Romano, che ha annunciato: "Già la settimana prossima sigleremo un protocollo d’intesa con il dirigente della scuola, con i cittadini dell’associazione e con il comitato dei residenti che ci permetterà di affidare uno spazio pubblico alla cura e alle attività dei cittadini. Questa esperienza ha una valenza maggiore perché l’associazione Residenti di San Cataldo ha scelto di contribuire doppiamente al percorso che questa amministrazione sta facendo, candidandosi come soggetto ospitante al bando comunale cantieri di cittadinanza con l’obiettivo di avvalersi di un disoccupato barese che godrà del contributo comunale in cambio di ore di lavoro da impiegare nelle attività che saranno organizzate nell’area circostante la scuola. Questa - ha concluso Romano - è sicuramente un’esperienza di collaborazione attiva e virtuosa tra cittadini e istituzioni che mira a valorizzare gli spazi collettivi attivando i cittadini stessi. Ci auguriamo che nei prossimi mesi altre realtà associative prendano spunto da questa pratica e che si replichino attività di questo tipo. La disponibilità dell’amministrazione sarà costante su questo tipo di proposte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Zone rosse anti movida, Decaro attacca il governo e il nuovo Dpcm: "Inaccettabile scaricare responsabilità sui sindaci"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento