rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Allagamenti al 'Romanazzi', scuola chiusa "per lavori urgenti": stop alle lezioni per due giorni

La comunicazione del dirigente scolastico dopo i disagi segnalati ieri da alcuni studenti: il provvedimento per consentire interventi "di pulizia e ripristino dei pluviali"

Lezioni sospese per due giorni causa lavori "urgenti". Dopo i disagi causati dal forte temporale di ieri, con l'allagamento di un'aula segnalato e documentato da un gruppi di studenti, al Romanazzi scattano gli interventi.

"Lavori sui pluviali". La Città metropolitana: "Interventi erano già in corso"

Con una comunicazione diffusa nel pomeriggio di ieri, il dirigente scolastico ha annunciato la temporanea chiusura dell'istituto per due giorni - nelle giornate di venerdì 20 e sabato 21 settembre - con conseguente stop alle lezioni, "a causa - si legge nell'avviso diffuso sul sito della scuola - dell'effettuazione di urgenti lavori di pulizia e di ripristino dei pluviali". In realtà, come spiega, contattato da BariToday l'architetto Visaggio, dirigente del servizio Edilizia e Patrimonio della Città metropolitana, alcuni lavori per risolvere il problema delle infiltrazioni nella scuola erano stati già effettuati: "Avevamo già fatto dei lavori di ripristino delle grondaie - spiega Visaggio - al termine dei quali, però, attraverso verifiche pratiche ci siamo resi conto che invece era necessario intervenire anche sui pluviali, e su quelli dobbiamo ora lavorare".
 

La denuncia degli studenti: "Qual è la sicurezza garantita?"

Nella giornata di ieri, episodi simili a quello del Romanazzi si sarebbero verificati anche nell'istituto 'Caracciolo. A denunciarlo sono stati gli studenti dell'Uds, che sono tornati a sottolineare la necessità di affrontare le problematiche relative all'edilizia scolastica. "Non possiamo più accettare di continuare a frequentare scuole non a norma e che necessitano di interventi urgenti di manutenzione ordinaria e straordinaria. Se a seguito di un temporale le nostre scuole cadono a pezzi, qual è la sicurezza edilizia che viene garantita?" - scrivono i ragazzi dell'Unione degli studenti in una nota - "Tra trasporti sovraffollati e costosi ed Istituti insicuri, la scuola fa acqua da tutte le parti!" "Chiediamo al Sindaco Metropolitano Antonio Decaro di riattivare immediatamente il tavolo sull'edilizia scolastica per finanziare misure urgenti che pongano fine a questi problemi che ogni giorno viviamo sulla nostra pelle. Il 27 settembre saremo in piazza per finanziamenti in edilizia scolastica e per il diritto ad una mobilità ecosostenibile, gratuita e di qualità perché il diritto a vivere in un ambiente sano è anche quello di frequentare scuole a norma e viaggiare su mezzi sicuri".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allagamenti al 'Romanazzi', scuola chiusa "per lavori urgenti": stop alle lezioni per due giorni

BariToday è in caricamento