rotate-mobile
Cronaca Murat / Corso Cavour

Dieci cantieri per rinnovare le scuole cittadine: "Scacchi già al via, poi toccherà al Polivalente"

Investimento da 4 milioni di euro della Città Metropolitana. Lacoppola: "L'ente deve occuparsi solo di scuole e viabilità. Costretti a spendere soldi per altro non di nostra competenza. Lo Stato ci deve almeno 12 milioni in rimborsi per il 2016"

Le prime recinzioni sono state già collocate nei corridoi: tra 3-4 mesi il liceo Scientifico 'Scacchi' di Bari sarà rimesso in parte a nuovo grazie ai lavori avviato dalla Città Metropolitana di Bari, primo cantiere dei 10 previsti per rinnovare gli istituti superiori del capoluogo pugliese. Un investimento complessivo da circa 4 milioni di euro con l'obiettivo di migliorare la sicurezza e la fruibilità degli ambienti scolastici per studenti, impiegati e lavoratori. Nello storico liceo del centro cittadino saranno spese circa 250mila euro (Fondi Cipe) per risanare alcune zone interne e le pareti esterne, in particolare su via Melo e all'interno del cortile condiviso con il 'Pitagora', facciata interessata da alcune cadute di cordoli. Verranno anche rifatti gli infissi, le palestre e l'auditorium.

"Lo 'Scacchi - spiega il consigliere metropolitano per l'Edilizia Scolastica, Vito Lacoppola - è una delle eccellenze baresi. Vogliamo dimostrare la massima attenzione verso le scuole cittadine in un momento di risorse esigue. Gestiamo come Città Metropolitana funzioni non di nostra competenza in virtù di deleghe ministeriali e regionali. Le uniche funzioni fondamentali dovrebbero essere le scuole e la viabilità. Attendiamo già il rimborso di 2 anni di funzioni svolte per conto di Regione e Stato senza aver ricevuto un centesimo, ovvero 12 milioni circa per l'anno scorso e anche per quest'anno. Dovessimo riottenerle le metteremo a disposizione proprio per scuole e strade. Abbiamo, inoltre, risorse in cassa che non possiamo spendere a causa del patto di stabilità". 

Liceo 'Scacchi', al via i lavori di riqualificazione

Soddisfatto,in ogni caso, per l'avvio dei cantieri, il preside dello 'Scacchi', Giovanni Magistrale: "Erano almeno due anni che attendevamo questi lavori. Diamo atto alla Città Metropolitana di aver dato seguito a questo. Ci aspettiamo che facciano tutti gli sforzi per il problema dei soffitti. Resteranno solo alcune questioni relative alle aule ma la maggior parte dei problemi li risolveremo". Qualche mese fa, infatti, vi sono state proteste degli studenti per la situazione di 4 classi dell'istituto, con gli studenti 'costretti' ad utilizzare altre aule del vicino 'Pitagora'.

Dopo lo Scientifico del Murattiano, sarà la volta del Polivalente: interventi saranno previsti al liceo Salvemini', all'istituto 'Elena Di Savoia' e al 'Lenoci', in particolare per il rifacimento dei campi sportivi esterni e degli infissi e parquet delle palestre coperte. Sarà quindi la volta di 'Marconi', 'Santarella', 'Perotti', 'Pitagora' e 'Vivante. Gli investimenti saranno a cura di fondi Cipe, regionali e della stessa Città Metropolitana: "I cantieri dovrebbero tutti partire entro 4 mesi" assicura Lacoppola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci cantieri per rinnovare le scuole cittadine: "Scacchi già al via, poi toccherà al Polivalente"

BariToday è in caricamento