Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Scuole al freddo, ancora disagi. La Provincia: "Entro domani tutto risolto"

Sulla pagina Fb di Emiliano continua la polemica sul mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento. Nonostante le rassicurazioni del presidente Schittulli, oggi in molti istituti gli impianti hanno funzionato a singhiozzo

Studenti in protesta davanti alla Provincia il 12 ottobre 2012

Impianti di riscaldamento ancora spenti, oppure accesi soltanto per poche ore, con gli studenti ancora costretti a seguire le lezioni con i giubbotti addosso o addirittura avvolti nelle coperte. E' stata questa la situazione vissuta questa mattina in molte scuole baresi, dove nonostante il freddo pungente di questi giorni i termosifoni ancora non funzionano. Il disservizio, causato, come ha spiegato la Provincia (cui spetta la manutenzione degli edifici scolastici), dal fallimento della ditta cui era affidato il controllo degli impianti di riscaldamento, è da ieri al centro di un'accesa polemica tra Comune e Provincia.

A sollevare il caso è stato il sindaco Emiliano, che ieri mattina con un post sulla sua bacheca Facebook ha invitato studenti e docenti a segnalare le scuole con gli impianti non funzionanti, preannunciando l'intenzione di voler chiudere gli istituti per "tutelare la salute pubblica". Il sindaco ha poi denunciato la "mancanza di comunicazioni ufficiali" da parte della Provincia, dicendo di non essere riuscito a contattare telefonicamente né il presidente Schittulli né il vicepresidente Altieri. Soltanto in serata è arrivata la replica di Schittulli,  che ha accusato Emiliano "cavalcare un'onda di protesta e di allarme che non esiste", assicurando che oggi gli impianti avrebbero funzionato in 53 scuole su 60, per poi tornare alla completa normalità nel giro di un paio di giorni.

Nonostante queste rassicurazioni, però, nella giornata odierna i disagi non sarebbero stati circoscritti a soli 7 istituti, stando a quanto testimoniato da studenti, docenti e genitori sulla bacheca Facebook del sindaco Emiliano, diventata ormai il principale 'spazio' di discussione sull'argomento. In molti istituti (Bianchi Dottula, Cirillo, Marco Polo, Pascali, De Nittis, Santarella, Scacchi) gli impianti sarebbero rimasti ancora del tutto spenti, mentre in altri hanno funzionato a singhiozzo, rimanendo accesi solo per alcune ore. Sempre in mattinata, gli alunni dell'Istituto professionale Santarella hanno anche protestato davanti alla sede della Provincia. Dopo qualche ora, una rappresentanza è stata ricevuta dal Vicepresidente Altieri il quale ha garantito che l'impianto di riscaldamento sarà acceso entro la giornata di domani.

Nel frattempo la polemica a distanza Provincia-Comune continua. "Schittulli mi ha chiamato bugiardo solo perché ho sollevato il problema, - ha scritto poche ore fa su Facebook il sindaco Emiliano - ma io sono il sindaco e continuerò a interessarmi al problema finché tutte le scuole medie superiori della città non avranno il riscaldamento acceso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole al freddo, ancora disagi. La Provincia: "Entro domani tutto risolto"

BariToday è in caricamento