Ripiantato dopo il furto, non dura neanche 12 ore l'albero di albicocco a Carbonara: rubato nella notte

A denunciare l'accaduto sono i rappresentanti di Progetto Carbonara: ieri sera era stato riposizionato in via San Gaspare del Bufalo, ma di notte i ladri sono nuovamente intervenuti con il favore del buio. Le precisazioni della ProLoco: "Noi unica associazione ad aver chiesto adozione della rotatoria"

La foto ha il sapore di una beffa: la rotatoria di via San Gaspare del Bufalo nuovamente vuota. Lì dove ieri sera i volontari di Progetto Carbonara avevano ripiantato l'albero di albicocco rubato qualche giorno prima da ignoti, forse inconsapevoli che a piantarlo originariamente erano stati i piccoli alunni dell'istituto Calamandrei durante la Festa dell'Albero.

 A quanto pare, però, qualcuno sta realizzando un frutteto, visto che anche il secondo albero è stato estirpato in poche ore, come denunciano dall'associazione: in mattinata era rimasto solo il buco lasciato dalle radici estirpate. "Il duplice episodio - ricordano da Progetto Carbonara - oltre a suscitare un'istintiva e legittima indignazione, è spia di un enorme disagio che va diffondendosi a macchia d’olio in una società che non sa trasmettere più il valore della persona e il rispetto dell’altro. Tuttavia, noi non ci fermiamo e ripianteremo altri alberi". E chiedono l'aiuto della cittadinanza per un bene dal forte valore simbolico: "Saremo ben felici - concludono - se qualcuno vorrà contribuire nel proprio piccolo alla sorveglianza di questo spazio, segnalando anomalie alle autorità competenti".

Le precisazioni della Pro Loco IV Municipio

In seguito alla pubblicazione dell'articolo, riceviamo e pubblichiamo le precisazioni della ProLoco Iv Municipio, a firma del presidente Rocco De Adessis: "La Pro Loco municipio IV Bari (Carbonara, Ceglie del campo, Loseto e S.Rita ) è stata l'unica associazione ad aver fatto richiesta ufficiale di adozione della suddetta rotatoria; in data 21 novembre è stato piantato un albicocco gentilmente donato dalla Rete Civica Urbana del municipio IV Bari alla presenza degli alunni dello Snupy, degli studenti del Calamandrei, nonché dei rappresentanti della proloco municipio IV Bari, della RCU e delle istituzioni nelle persone della presidente Albergo, del vice Balzano e dei consiglieri Abbinante, Maselli, Menolascina, Saliano e Scardigno. Fa piacere sapere dell'interessamento di altre associazioni assenti fino ad oggi e che, volendo, possono adottare altre aree verdi, ma abbandonate, presenti sul territorio. Al di là del vergognoso  furto, la Pro Loco continuerà nella sua opera di tutela e valorizzazione del territorio con azioni concrete e non a parole e, nella fattispecie, impegnandosi con la RCU, nella persona della presidente Lupoli, a piantare alberi e/o piante ornamentali nella suddetta rotatoria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

*Aggiornato il 6/12/2019

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: è morta Matilde Lomaglio, volto barese della tv negli anni '80

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

Torna su
BariToday è in caricamento