Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Seminario di studio della Lega del filo d’oro: “La scuola incontra la famiglia quando l’alunno è con disabilità”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si terrà lunedì 26 novembre, presso il Centro Socio Sanitario Residenziale della Lega del Filo d'Oro di Molfetta, il Seminario di Studio "La Scuola incontra la famiglia quando l'alunno è con disabilità". L'incontro, svolto da esperti, è organizzato dall'Ente, presente in sette regioni, che da 48 anni è punto di riferimento nell'assistenza, educazione, riabilitazione e reinserimento nella famiglia e nella società di bambini, giovani e adulti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali. L'affidamento del proprio figlio all' Istituzione scolastica implica sempre un insieme di processi complessi che meritano molta attenzione; quando si tratta di un bambino con disabilità, allora vanno considerati anche un insieme di fattori che, se sono noti possono essere canalizzati al fine della migliore inclusione possibile, mentre se ignorati rischiano di trasformarsi in ostacoli allo sviluppo del bambino e alla sua piena integrazione. Il Seminario vuole essere un momento di riflessione su questi temi - afferma Patrizia Ceccarani, Direttore del Centro di Riabilitazione di Osimo - aiutando gli operatori della scuola, dei centri di riabilitazione, insegnanti ed educatori ad arricchire le loro competenze e ad entrare in relazione con quelle famiglie al cui interno sono presenti i bisogni e le istanze che la disabilità impone. Dopo l'apertura dei lavori da parte del Dott. Carlo Ricci dell'Istituto Walden, interverranno la Prof.ssa Rosa Ferri, dell'Università La Sapienza di Roma e la Dott.ssa Patrizia Ceccarani. Al termine dei lavori sarà rilasciato l'attestato di partecipazione. L'iscrizione al seminario di studio è gratuita e si accetteranno le iscrizioni in sede congressuale fino ad esaurimento dei posti disponibili. E' consigliata comunque una prenotazione via e mail a: segreteria.molfetta@legadelfilodoro.it

Gli orari e il programma sono disponibili nel volantino scaricabile in pdf dal sito: www.legadelfilodoro.it

 

 

LA LEGA DEL FILO D'ORO ONLUS"Un filo prezioso che unisce il sordocieco con il mondo esterno". Questo il concetto che ha ispirato il nome e l'attività della Lega del Filo d'Oro, impegnata dal 1964 nell'assistenza, educazione, riabilitazione e reinserimento nella famiglia e nella società di bambini, giovani e adulti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali. La Lega del Filo d'Oro si avvale di personale altamente qualificato e dell'impegno di circa 450 volontari ed è presente in sette Regioni, presso i suoi centri di Osimo (AN), Lesmo (MB), Modena, Molfetta (BA), Termini Imerese (PA) e nelle sedi territoriali di Roma e Napoli.

 

IL CENTRO SOCIO SANITARIO RESIDENZIALE DI MOLFETTA

Il Centro socio sanitario residenziale di Molfetta nasce per offrire un importante punto di riferimento per l'assistenza e la riabilitazione delle persone con disabilità sensoriali delle regioni meridionali. Nella struttura sono ospitati giovani e adulti che hanno problemi di vista e udito e che, in alcuni casi, presentano altre minorazioni psicosensoriali e motorie. All'interno del Centro opera un'equipe multidisciplinare di specialisti e operatori qualificati che attuano per ciascun ospite un progetto educativo-riabilitativo personalizzato funzionale ad acquisire maggiore autonomia personale e una migliore qualità di vita. Ad oggi il Centro eroga Servizi educativo-riabilitativi e Servizi sanitari e assistenziali. La struttura, che si estende su un'area di circa 24.000 m², può ospitare 40 utenti a tempo pieno con la possibilità di 15 posti a degenza diurna.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seminario di studio della Lega del filo d’oro: “La scuola incontra la famiglia quando l’alunno è con disabilità”

BariToday è in caricamento