rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Seppellita a Galatina la bambina musulmana morta all'ospedale Giovanni XXIII

La piccola, deceduta ad un anno e mezzo per problemi cardiaci, non poteva essere sepolta nell'unico cimitero islamico pugliese, a Gioia, perché i genitori risiedono nel Leccese

È stata sepolta nel cimitero di Galatina la bambina musulmana di 10 mesi, la cui salma era rimasta all'obitorio per un problema burocratico. I genitori della piccola erano residenti nel Leccese, dettaglio che impediva la sepoltura nell'unico cimitero islamico della Puglia, a Gioia del Colle. Dopo l'appello di Sharif Lorenzini, presidente della Comunità islamica d'Italia (Cidi), il sindaco della città in provincia di Lecce ha disposto l'autorizzazione perché la salma fosse seppellita nella struttura locale. 

La piccola bara di colore bianco e senza simboli religiosi, sia esterni sia interni, è arrivata verso mezzogiorno a bordo di un furgone di una ditta di pompe funebri. Dietro, un piccolo corteo di auto partito da Bari. Oltre a Lorenzini, alla cerimonia funebre era presente Silvia Russo Frattasi - con alcuni volontari - presidente dell'associazione 'Seconda Mamma' che ha sostenuto i costi di trasporto e sepoltura. La piccola era deceduta all'ospedale Giovanni XXIII di Bari per un problema cardiaco lo scorso 21 giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seppellita a Galatina la bambina musulmana morta all'ospedale Giovanni XXIII

BariToday è in caricamento