Etichette false, sequestrate camicie al porto di Bari: capi donati in beneficenza

Rinvenuti 296 articoli con marchio che attestava una errata provenienza dei prodotti. Il carico è stato consegnato all'associazione di volontariato barese In.Con.Tra

Circa 300 camicie da uomo sono state sequestrate da personale dell'Ufficio delle Dogane al porto di Bari: la merce, infatti, riportava false indicazioni riguardanti la provenienza. Dopo aver tolto le etichette, i capi sono stati consegnati in beneficenza all'associazione di volontariato Onlus In.Con.Tra. di Bari: "L’iniziativa testimonia l’impegno per il sociale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, attuato già in analoghe donazioni - si legge in una nota - per un concreto apporto di solidarietà ai più disagiati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • In Puglia 27 nuovi casi di Coronavirus, Lopalco rassicura sull'impennata dei contagi: "Numeri riferiti a periodi precedenti"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento