menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fucili artigianali, pistole lanciarazzi e machete: arsenale sequestrato in due case nel Barese, tre arresti

Sono finite in manette tre persone: un 54enne che abita e un 25enne di Grumo Appula e un 69enne di Modugno. Una delle armi era stata realizzata a partire da un tubo di ferro

Nascondevano in casa armi non denunciate: sono finiti in manette dopo il blitz dei carabinieri della Compagnia di Modugno con il supporto dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia e unità cinofile del Nucleo Cinofili Modugno, un 54enne e un 25enne di Grumo Appula e un 69enne di Modugno.

Tutto è partito dalla perquisizione nella casa del 54enne nell'agro di Mellitto. Il blitz dei militari, al comando del capitano Corrado Quarta, è scattato all'alba di lunedì mattina. Nell'abitazione i carabinieri  hanno rinvenuto un fucile artigianale in un container utilizzato come depandance. L'arma era stata realizzata con un tubo metallico, comunemente utilizzato nei lavori idraulici, perfettamente adattato per poter esplodere cartucce da caccia calibro dodici, con i congegni di percussione a scatto perfettamente funzionanti. Oltre al fucile sono state trovate 24 cartucce a pallini dello stesso calibro, mentre in cucina l’uomo deteneva una carabina ad aria compressa e una pistola lancia razzi.

L'attenzione dei carabinieri è stata quindi attirata dalla presenza di due uomini intenti a parlare nel giardino di un'altra abitazione rurale. La circostanza, ritenuta insolita vista l'ora del mattino, ha insospettito i militari, che hanno quindi deciso di approfondire i controlli. Nella villetta, abitata dal 25enne, già ai domiciliari per droga, i militari hanno trovato un arsenale composto da due minolux lancia razzi, una pistola lanciarazzi calibro 22, una baionetta, un machete con lama da 40 cm, 44 cartucce a pallettoni calibro 12, 41 cartucce a pallini calibro 12, alcune di fabbricazione artigianale, il kit per la fabbricazione di cartucce, 55 munizioni calibro 9 mm, tre radio portatili, alcuni strumenti appartenenti in origine ad aeromobili militari ed un lampeggiante magnetico simile a quello utilizzato dalle forze di polizia. Le armi sono state sequestrate, mentre i tre arrestati sono al momento in detenzione domiciliare nelle loro abitazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento