Cronaca Corato

Dichiarava reddito di 4mila euro, ma aveva patrimonio da 5 milioni: sigilli ai beni di un pregiudicato di Corato

Il sequestro ne confronti di Antonio Livrieri, esteso anche al nucleo familiare, riguarda 15 unità immobiliari tra Corato, Bisceglie e Terlizzi nonché disponibilità finanziarie in 9 istituti di credito

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Bari, hanno eseguito un decreto di sequestro, emesso dal Tribunale di Bari, nei confronti del pregiudicato Antonio Livrieri, 54enne di Corato, già in carcere a Trani dove sta scontando condanne definitive per ricettazione, furto, rapina, usura. 

Il sequestro, esteso anche al nucleo familiare, riguarda un patrimonio complessivo di 5 milioni di euro, accumulato negli ultimi decenni: requisite 15 unità immobiliari tra Corato, Bisceglie e Terlizzi nonché disponibilità finanziarie in 9 istituti di credito. 

Livrieri è stato coinvolto in attività criminose sin dagli anni ‘80, ha provveduto a “ripulire”, anche per il tramite dei suoi congiunti, i proventi illeciti, derivanti dai suoi traffici, a fronte di un reddito medio annuo dichiarato al fisco di soli 4.700 euro circa, realizzando, ad oggi, un patrimonio stimato in circa 5 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dichiarava reddito di 4mila euro, ma aveva patrimonio da 5 milioni: sigilli ai beni di un pregiudicato di Corato

BariToday è in caricamento