Appartamenti, locali e quote societarie per 15 milioni di euro: maxiconfisca della Gdf a pregiudicato barese

La misura nei confronti di Marco Pesce è stata disposta dal Tribunale di Bari del Procuratore della Repubblica: è stata eseguita nel capoluogo pugliese e a Putignano

Beni per oltre 15 milioni di euro di valore complessivo, riconducibili al pluripregiudicato Marco Pesce, sono stati confiscati dalla Guardia di Finanza a Bari e Putignano. Le Fiamme Gialle, hanno evidenziato la "sproporzione tra i beni nella sua disponibilità e la capacità economica del suo nucleo familiare". Nel provvedimento rientrano 5 immobili, 4 locali commerciali, 32 rapporti finanziari, e quote aziendali nella disponibilità diretta e indiretta di Pesce, gravato da numerosi precedenti penali e di polizia. La misura è stata disposta dal Tribunale di Bari del Procuratore della Repubblica. La Gdf spiega, illustrando l'operazione di oggi, "che la criminalità organizzata investe prevalentemente nei settori economici orientati verso la piccola dimensione, l’alta intensità di manodopera e l’alto coinvolgimento di risorse pubbliche, ambiti che non richiedono particolari abilità professionali o di innovazione tecnologica e dove il rischio d'impresa è moderato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Stop agli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre, comuni 'chiusi' a Natale e Capodanno: il governo approva il decreto

Torna su
BariToday è in caricamento