Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Capannoni industriali e uffici, sequestro di beni per tre milioni a pregiudicato

Nuovo provvedimento a carico del 59enne barese Francesco Vavalle, ritenuto vicino al clan Mercante. I beni erano intestati a familiari e prestanome

Un nuovo sequestro di beni, del valore di circa tre milioni di euro, è stato eseguito dai carabinieri nei confronti del 59enne barese Francesco Vavalle, ritenuto vicino al clan Mercante.

Il provvedimento disposto dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Bari su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia riguarda due capannoni industriali per complessivi 20mila metri quadri ed un immobile ad uso ufficio composto da 15 vani. Il sequestro odierno è scattato a seguito di ulteriori indagini patrimoniali, dopo che già qualche settimana fa i carabinieri avevano messo i sigilli ad un patrimonio di 50 milioni di euro, riconducibile a Vavalle, in cui figuravano immobili, terreni e sei società operanti nel settore della distribuzione di slot machine.

I beni sequestrati erano intestati fittiziamente a familiari e prestanome ma direttamente riconducibili al 59enne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capannoni industriali e uffici, sequestro di beni per tre milioni a pregiudicato

BariToday è in caricamento