Botti illegali sequestrati dai carabinieri, denunciato 25enne

La denuncia per commercio abusivo e omessa denuncia di materie esplodenti. Era sprovvisto della relativa autorizzazione di P.S. utile alla detenzione per la successiva vendita

I carabinieri della stazione di Bari Scalo nel corso di un servizio finalizzato a contrastare la produzione e la vendita di materiale pirotecnico illegale hanno denunciato in stato di libertà un 25enne del luogo ritenuto responsabile di commercio abusivo e omessa denuncia di materie esplodenti.

Nel corso di un controllo il giovane è stato trovato in possesso di 5 kg di artifizi pirotecnici appartenenti alla 4^ e 5^ categoria nonostante fosse sprovvisto della relativa autorizzazione di P.S. utile alla detenzione per la successiva vendita. IL materiale è stato sottoposto a sequestro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento