Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Microcellulari nascosti in cella, due detenuti baresi scoperti durante perquisizione nel carcere di San Severo

I due apparecchi, completi di scheda e caricabatteria, sono stati rinvenuti dalla polizia penitenziaria durante controlli straordinari

Nascondevano in cella due microcellulari, completi di scheda telefonica e caricabatterie. Due detenuti baresi sono stati scoperti e denunciati dalla Polizia penitenziaria durante una perquisizione straordinaria avvenuta nel carcere di San Severo.

A darne notizia è il Segretario Regionale per la Puglia del Sindacato C.G.I.L. di Polizia Penitenziaria Gennaro Ricci: “Nella serata di martedì 21 aprile la Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di San Severo, con spiccata professionalità e scaltrezza, è riuscita a rinvenire e a sequestrare due micro-cellulari e un caricabatterie perfettamente funzionanti e a denunciare due detenuti di origini baresi”. “Questo fa comprendere, prosegue Gennaro Ricci, come l’attività di intelligence e di controllo del carcere da parte della Polizia Penitenziaria diviene fondamentale.  “Un plauso – conclude Ricci - va al Comandante di Reparto  e a tutto il Personale del Corpo di Polizia Penitenziaria per la brillante operazione, considerato il momento di assoluta emergenza causato dalla pandemia da COVID- 19 che ha particolarmente influito sul clima lavorativo in ambito penitenziario”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Microcellulari nascosti in cella, due detenuti baresi scoperti durante perquisizione nel carcere di San Severo

BariToday è in caricamento