Cronaca

Traffico illegale di cozze dalla Grecia, sequestrato carico di 20 tonnellate

Oltre 50mila euro il valore del carico, proveniente da Salonicco e destinato ad un centro ittico del leccese, intercettato dalla Guardia costiera nel porto di Bari

Cozze nere allevate nelle acque greche, destinate ad essere vendute sul mercato pugliese ma prive delle necessarie autorizzazioni sanitarie relative all'origine e alla tracciabilità. Il carico illegale - circa 20 tonnellate di molluschi tra cozze nere e noci bianche, per un valore complessivo di circa 50mila euro - è stato 'intercettato' dagli agenti della Guardia costiera nel porto di Bari.

Ad insospettire gli uomini della Capitaneria di Porto è stata la documentazione relativa al carico esibita dal conducente del mezzo - un cittadino greco - al momento dei controlli. Formalmente la partita risultava destinata ad una nota pescheria di Bari; per questo è stato predisposto un servizio di monitoraggio del mezzo, che ha consentito invece di accertare lo scarico dell’intera  partita di molluschi presso un centro ittico della provincia di Lecce. Sono quindi scattati i controlli. che hanno portato al sequestro dell'intero carico in quanto sprovvisto di bollo sanitario, di tutte  le informazioni obbligatorie previste dalla legge e della necessaria documentazione amministrativa idonea a dimostrarne la rintracciabilità.  Al titolare dello stabilimento è stata elevata una  sanzione pecuniaria di 4.500 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico illegale di cozze dalla Grecia, sequestrato carico di 20 tonnellate

BariToday è in caricamento