Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Pesca di frodo, maxi sequestro di datteri al porto

I mitili, 110 chili, sono stati sequestrati dall'Ufficio delle Dogane in collaborazione con la Guardia di Finanza: erano nascosti in quattro valigie e due zaini appartenenti a tre cittadini greci

Un maxi sequestro di datteri di mare è stato eseguito nel porto di Bari dall’Ufficio delle Dogane in  collaborazione con i  militari della Guardia di Finanza. I mitili - all'incirca centodieci chilogrammi - erano nascosti all'interno di quattro valigie ed in due zaini appartenenti a tre cittadini greci.

La pesca dei datteri di mare è vietata in quanto molto dannosa per l'ecosistema marino. Per recuperare i mitili, infatti, viene distrutto il substrato roccioso ove il mollusco ha provveduto a scavare in lunghi anni il canale che lo ospita. Nel nostro paese non è vietata soltanto la pesca e la vendita dei datteri, ma anche la loro importazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca di frodo, maxi sequestro di datteri al porto

BariToday è in caricamento