Cronaca

Inchiesta gip De Benedictis, sequestrato denaro in casa del figlio del penalista Chiariello: "Un milione e 200mila euro nascosti in tre zaini"

In corso accertamenti per verificare la provenienza della somma, occultata nel divano e in un armadio. Anche il figlio dell'avvocato è indagato

Un milione e 200mila euro, nascosti in un divano e in un armadio. Denaro che gli inquirenti stanno cercando di capire possa essere collegato all'inchiesta per corruzione (con aggravante mafiosa) e rivelazione dei segreti d'ufficio che in giornata ha portato agli arresti del gip di Bari, Giuseppe De Benedictis, e dell'avvocato penalista Giancarlo Chiariello. Proprio nell'abitazione del figlio di Chiariello è stato trovato il denaro, occultato in alcuni zaini, che però non è sfuggito alle ricerche dei carabinieri del Nucleo investigativo di Bari. Il figlio dell'avvocato è ora indagato nell'inchiesta, mentre sono in corso accertamenti per verificarne la provenienza. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta gip De Benedictis, sequestrato denaro in casa del figlio del penalista Chiariello: "Un milione e 200mila euro nascosti in tre zaini"

BariToday è in caricamento